L’Aloe Vera

L’Aloe è una pianta grassa originaria dell’Africa centrale, ma l’habitat in cui cresce è molto vario: comprende infatti sia il bacino del Mediterraneo, sia i Paesi orientali come l’India, le isole dell’Oceano indiano, gli Stati Uniti e il Messico fino ad arrivare in Venezuela e in Oceania. Predilige i climi caldi e secchi in cui la temperatura non scende mai al di sotto dello zero.

L’ Aloe è una pianta appartenente alla famiglia botanica delle Liliacee. Per aloe s’intende, in realtà, non un tipo ma un genere di piante. Sono note più di 350 varietà di aloe, di cui soltanto tre o quattro possono vantare notevoli proprietà salutari e medicinali. La più potente di queste, ricca di vitamine, aminoacidi ed enzimi, è l’ ALOE BARBADENSIS MILLER, comunemente nota come ALOE VERA.


La parola aloe deriva probabilmente dall’arabo Alloeh, che significa “sostanza amara” oppure dal greco Alos che significa “mare”.

Veniva designata la parola latina “VERA” perchè nell’antichità questa varietà era considerata la più efficace nella medicina popolare. La pianta si caratterizza per le foglie che crescono direttamente dal suolo, secondo uno schema a rosetta, e quando la pianta fiorisce, in primavera o in autunno, sopra le foglie contenenti un gel trasparente, svettano fiori di colore giallo brillante, sostenuti da uno stelo senza foglie che nasce dal centro della pianta. È una pianta autosterile, si riproduce perciò solo con l’impollinazione incrociata, in quanto i fiori maschili e quelli femminili della stessa pianta non si incrociano tra loro. Completata la crescita, le foglie esterne possono raggiungere un’altezza di circa 60-90 cm ed un peso di circa 2 kg ciascuna. Le foglie più larghe proteggono quelle più giovani, che crescono al centro.

In generale l’ aloe ha la capacità di conservare l’acqua piovana e questo permette a queste piante di sopravvivere per lunghi periodi di tempo asciutto o addirittura in condizioni di siccità.

Tutte la fasi della coltivazione e della raccolta dell’ aloe vera devono essere effettuate a mano, per evitare di danneggiare le foglie: se il gel viene esposto all’aria si ossida e perde i benefici nutrizionali e salutari.

La chiave del potere dell’Aloe è costituito principalmente da tre grandi famiglie di principi attivi:

Il primo vede la presenza di una tipologia particolare di zuccheri complessi chiamati MUCOPOLISACCARIDI . I mucopolisaccaridi normalmente si trovano in ogni cellula del nostro corpo e siamo in grado di fabbricarli da soli esclusivamente nei primi 10 anni della nostra vita.

Uno dei più importanti mucopolisaccaridi, è l’ACEMANNANO, il quale opera interagendo con il sistema immunitario. E’ stato dimostrato che ha proprietà immunostimolanti, aiuta infatti la produzione di interferone e stimola l’attività dei macrofagi. In questo modo il corpo è ben difeso dall’attacco di virus e batteri. Ecco allora che uno dei motivi principali per cui si assume succo di Aloe vera è proprio quello di stimolare le naturali difese dell’organismo nei periodi in cui è maggiormente provato, dunque in autunno, in inverno o nella fase di passaggio da una stagione all’altra. Vediamo alcune delle funzioni che svolge:

  • Agente antinfiammatorio: può ridurre il dolore e il gonfiore, efficace contro le scottature solari, le piccole ustioni, contro le punture d’insetto, contro l’acne. l’Aloe è utilizzata anche per problemi molto comuni come colite, gastrite e altri tipi di infiammazioni ma, deve essere rigorosamente senza Aloina, per non riscontrare al contrario un peggioramento dei sintomi. (Antinfiammatori Naturali)
  • Agente rigenerante: favorisce la rigenerazione delle cellule; potente agente rigenerante per tutti i tipi di ferite. Essendo un naturale antibiotico e antibatterico, l’Aloe è in grado di intervenire su una vasta gamma di infezioni, comprese quelle di azione micotica.
  • Agente idratante : è adatto al trattamento delle pelli secche.
  • Agente anti-invecchiamento: l’ Aloe ha la capacità di aumentare la produzione di fibroplasti umani 6/8 volte più rapidamente del normale. I fibroplasti sono cellule che si trovano nel derma e sono responsabili della produzione di collagene, una proteina di supporto della pelle che la rende soda ed elastica. L’esposizione al sole e il normale processo di invecchiamento fanno sì che i fibroplasti rallentino la produzione di collagene e le rughe si evidenzino. L’ Aloe non soltanto migliora la struttura dei fibroplasti, ma accelera il processo di produzione del collagene producendo un sensibile ringiovanimento della pelle.

Il secondo grande insieme di principi attivi è costituito dagli ANTRACHINONI che sono definiti gli “spazzini del corpo”, perché purificano l’organismo esercitando la loro azione lassativa attraverso lo stimolo sulle contrazioni muscolari del colon (peristalsi). L’aloe ripristina la funzionalità dell’intestino pigro, svolgendo un’azione riequilibrante del pH e della flora batterica, utile nei casi di stitichezza e diarrea.

Il terzo è la ricchezza che l’Aloe vanta, in termini di vitamine, minerali ed aumenti nutrizionali in genere. Infatti questa pianta miracolosa possiede più di 150 componenti attivi.

L’aloe è un agente ristrutturante veramente efficace per la sua adattabilità. È questa la proprietà più straordinaria, ossia la risposta adeguata ad ogni problema specifico.

  • Potenzia e riattiva le difese immunitarie;
  • Disintossica e depura l’organismo;
  • È un potente antinfiammatorio;
  • È un coagulante e cicatrizzante;
  • È un antibiotico naturale;
  • Possiede una grande capacità battericida;
  • Rigenera le cellule;
  • Idrata i tessuti;
  • È antipiretico, elimina la sensazione di calore nelle piaghe, ulcere e infiammazioni;
  • È un eccellente detergente antisettico naturale;
  • È un anestetico, attutisce ogni dolore specialmente quelli muscolari e delle articolazioni ed ha un’azione calmante sui nervi;
  • È un equilibratore intestinale sia in caso di dissenteria che di stitichezza;
  • È un alimento altamente nutritivo perché ricco di nutrimenti fondamentali: proteine, vitamine, amminoacidi, enzimi, carboidrati e sali minerali;
  • Contiene anche vitamina B12 utile per chi fa diete vegetariane, notoriamente prive di questa vitamina indispensabile al sistema nervoso centrale.
  • Stimola la produzione di endorfine ed esercita un’azione antidolorifica ed analgesica;
  • Ha uno spiccato effetto ipoglicemico e contribuisce alla risoluzione di svariate complicanze del diabete;
  • Stimola il metabolismo e la crescita cellulare, la sintesi proteica e la costruzione dei tessuti;
  • Ha effetto energetico e rivitalizzante dovuto alla sua capacità di stimolare importanti funzioni fisiologiche.

GEL E SUCCO D’ALOE

Il succo d’aloe si utilizza per uso interno e ha proprietà lassative e immunostimolanti; mentre il gel d’aloe trova impiego per uso topico e ha azione prevalentemente idratante e cicatrizzante,

Il succo è ottenuto prevalentemente dai tubuli esterni, situati al di sotto dell’epidermide della foglia. Avendo proprietà lassative, l’aloe si utilizza contro la stipsi atonica (con feci dure). Si prende un cucchiaio di succo lontano dai pasti. La stessa posologia è indicata anche per chi vuole ottenere un effetto depurativo sull’intero organismo. Molto importante nel caso si assuma il succo d’Aloe è rispettare i dosaggi riportati sulle confezioni e non pensare, solo perchè si tratta di un rimedio naturale, di poterlo utilizzare sempre. Come ogni cosa che si assume a scopo terapeutico o preventivo è sempre bene seguire un ciclo che può essere da un mese a tre mesi e poi interrompere.

Il gel fresco racchiuso nelle foglie carnose dell’aloe, ha un effetto rigenerante sui tessuti.

L’uso topico del gel di aloe è particolarmente efficace nei casi seguenti:

Infiammazioni e dermatiti: l’aloe ha un potente effetto antidolorifico e antinfiammatorio. La composizione chimica dell’aloe inibisce la produzione dei neurotrasmettitori prodotti localmente dai tessuti danneggiati, che provocano il dolore e l’arrossamento delle infiammazioni cutanee. Il gel di questa pianta è adatto anche nel caso di dermatiti batteriche grazie alle sue proprietà antibatteriche.

Escoriazioni e ferite: l’aloe stimola e accelera la rigenerazione delle cellule dei tessuti danneggiati, favorendone così la cicatrizzazione.

Eritemi solari e ustioni lievi: l’effetto lenitivo e rinfrescante dell’aloe dà sollievo alle scottature e stimola il rinnovamento della cute.

Inoltre l’aloe ha un’azione schermante nei confronti dei raggi UV, migliora la microcircolazione e costituisce un ottimo ingrediente per la cosmesi antiage. Svolge anche un azione idratante e nutriente, è infatti un eccellente idratante e emolliente per la pelle: l’aloe contiene infatti zuccheri in grado di trattenere acqua rendendo la pelle idratata, liscia e elastica e ritardando così la comparsa delle rughe. Le rughe già formate vengono invece minimizzate grazie all’effetto tensore immediato che il gel d’aloe ha sull’epidermide.

Il gel non ha dimostrato effetti collaterali e può essere utilizzato da tutti, ottimo anche per i bambini. Si riscontrano problemi, ovviamente, solo in caso si soffra di allergia alla pianta, cosa comunque generalmente rara.

CONTROINDICAZIONI

Come tutte le piante, anche l’Aloe non è esente da possibili effetti collaterali riscontrabili il più delle volte in particolare nel tratto gastrointestinale con crampi e diarrea. In questo caso è bene ascoltare il proprio corpo ed interrompere subito il trattamento. Se si assumono farmaci poi è sempre meglio informare il proprio medico per scongiurare l’opportunità che, le due assunzioni, possano in qualche modo interferire tra di loro.

Sconsigliato l’utilizzo del succo in gravidanza e durante l’allattamento.