Bava di Lumaca

Già duemila anni fa Ippocrate sosteneva che le lumache fossero un toccasana per la pelle, successivamente, vennero utilizzate come rimedio naturale contro la tosse e la gastrite. Ma il vero boom arriva negli anni ’80 quando, in Cile, quando ci si rese conto che coloro che lavoravano e maneggiavano questi animali destinati per lo più al mercato alimentare, avevano una pelle sorprendentemente soffice, questa  rivelazione  suscitò la curiosità di studiosi e ricercatori.

Ma torniamo ad oggi, in Giappone, i saloni di bellezza  promettono  l’eterna giovinezza con il trattamento a base di lumache, niente oro o caviale, nemmeno siero di vipera e la placenta di pecora,  semplicemente si lasciano camminare sul volto le lumache e, grazie alla secrezioni ricche di collagene, elastina,  acido glicolico, vitamina A ed E, è possibile regalare compattezza e luminosità all’incarnato.


Ma quali sono gli utilizzi cosmetici di questa splendida sostanza al 100% naturale:

Anti Age: La crema viso alla bava di lumaca è idratante, nutriente ed esfoliante, come già detto contiene  collagene, elastina, acido glicolico, vitamina A ed E, si usa preferibilmente due volte al giorno e già dopo il primo mese si notano i risultati sulle rughe di espressione.

Combatte L’acne: Grazie alla presenza di particolari peptidi, il muco agisce da purificante contro batteri e microorganismi, quindi è ottima per combattere e prevenire l’acne giovanile.

bava_di_lumaca

– Attenua le Smagliature: La bava di lumaca agisce anche sulle smagliature, non solo su quelle di recente formazione, ma anche quelle più chiare, bianco perlacee.

Combatte la cellulite: Grazie all’azione combinata di allantoina,  elastina, collagene e acido glicolico, vede attenuarsi i segni della malattia.

La bava di lumaca non è replicabile in laboratorio motivo che la rende al 100% una cura naturale priva di parabeni, coloranti, oli minerali, paraffine, profumi, ovviamente nessun animale viene maltrattato in quanto la raccolta della bava di lumaca, il tutto infatti avviene in maniera naturale, seguendo la scia lasciata dalle chiocciole secondo procedure a impatto zero.