Siamo insieme su SKY

Ceretta baffetti: come si fa e quanto dura

I baffetti sono un inestetismo comune a molte donne. Più o meno visibili, sono di facile rimozione. C’è chi sceglie il laser o i trattamenti a luce pulsata, ma, senz’altro, il metodo più semplice ed economico per ottenere risultati duraturi ed efficaci rimane ad oggi la ceretta.

Il viso è una zona molto delicata, così come l’area intorno alle labbra, motivo per cui è importante effettuare una depilazione attenta per evitare arrossamenti e irritazioni.

Ceretta baffetti come fare e quanto dura

Come si fa la ceretta ai baffetti

I baffetti, come del resto la peluria presente sul corpo, hanno il compito di proteggere la pelle. Tutte le donne ne sono provviste anche se, in alcune sono più evidenti rispetto che in altre.

Fonte di disagio, il fenomeno può essere legato a diversi fattori, tra cui l’età, lo scompenso ormonale, la tipologia di cute, l’ereditarietà, alcune patologie e l’assunzione di determinati farmaci, primo fra tutti il cortisone.

La ceretta (qui puoi trovare il rullo per la ceretta baffetti) è senza dubbio una delle tecniche più efficaci per eliminare gli antiestetici baffetti. Anche se un po’ dolorosa, garantisce una pelle pulita e liscia più a lungo, in quanto estirpa il pelo direttamente dalla radice, indebolendolo nel tempo.

Le moderne formulazioni delle cerette a caldo o a freddo consentono di proteggere l’area del labbro superiore, dove la pelle risulta essere particolarmente sottile e quindi facile alle irritazioni e agli arrossamenti, ma anche alla comparsa di macchie, di brufoletti e di peli incarniti.

Ceretta a caldo

Prima di estirpare il pelo dalla radice, è importante preparare la pelle, eliminando ogni residuo di trucco. La cera a caldo va scaldata nell’apposito pentolino scaldacera (in questa categoria puoi trovare una lista completa di scaldacera) e non appena avrà raggiunto la temperatura ideale, lo si può stendere in piccole quantità sul lato destro in direzione del pelo.

Applicare quindi la striscia strappacera, facendola aderire perfettamente alla parte. Dopo qualche minuto toglierla via con uno strappo deciso in direzione opposta alla crescita tenendo la pelle ben tesa.

Ripetere lo stesso passaggio sul lato sinistro e al centro. Per eliminare le possibili tracce di cera, potrebbe essere sufficiente della semplice acqua oppure dell’olio.

Ceretta a freddo

È utile per chiunque soffra di ipersensibilità della cute o di fragilità capillare. La cera semi-solida è già presente sulle strisce.

Va scaldata mediante lo strofinio delle mani e si applica direttamente sull’area d’interesse. La rimozione avviene allo stesso modo della ceretta a caldo.

Il risultato è eccellente e senza il pericolo di scottarsi, ma l’unico aspetto negativo riguarda la ricrescita, molto più rapida.

Quanto dura la ceretta ai baffetti?

La durata della depilazione dipende da diversi fattori. In linea di massima, la peluria potrebbe cominciare a ricomparire dopo circa tre o quattro settimane utilizzando la ceretta a caldo.

Nel caso di quella a freddo, invece, i tempi si riducono a due settimane. Il vantaggio però sta nell’indebolimento progressivo del pelo.

Come si eliminano i baffetti: consigli e suggerimenti utili

Per evitare di irritare la cute a seguito dello strappo, ma soprattutto per fare in modo che non si formino antiestetici peletti incarniti e brufoli attorno al labbro superiore, bisogna tenere bene in mente alcune regole base: innanzitutto i baffetti vanno estirpati ad una lunghezza non inferiore al mezzo centimetro. In caso contrario, la rimozione sarà molto più difficile e dolorosa.

Per nessun motivo bisogna utilizzare il rasoio. Per quanto possa essere pratico e rapido, irrobustisce il pelo, rendendolo anche più evidente e difficile da strappare (di fatto, potrebbe spezzarsi ma non dalla radice).

Nei due giorni successivi all’utilizzo della ceretta per baffetti è importante evitare di utilizzare sapone, lozioni o creme, che potrebbero solamente aumentare l’irritazione della pelle, resa più sensibile dalla depilazione.

Per calmare il bruciore e l’irritazione bisogna utilizzare solo un panno pulito inumidito con acqua fredda oppure con del ghiaccio.

Meglio, comunque, evitare di fare la ceretta poco prima di uscire, prediligendo la sera prima di andare a letto, in modo da dare alla cute il tempo di sfiammarsi e di riacquistare il colorito naturale.

Per una migliore cura della pelle e in caso di ipersensibilità si consiglia l’uso della cera pasta di zucchero Ebrand Italia. Il trattamento, noto anche come sugaring o depilazione araba oppure halawa, consente di pulire la pelle in maniera delicata ma molto efficace.

È semplice da stendere, si utilizza a bassa temperatura e non arrossa la pelle che anzi risulta morbida, liscia come la seta e levigata. È ideale per qualsiasi area del corpo e per la rimozione delle cellule morte.

Per lenire eventuali rossori e infiammazioni, si suggerisce l’olio dopo cera Ebrand Italia in dotazione anche con i pratici kit ceretta Wonderlax, ideali per chi soffre di allergie. La linea comprende dei prodotti inodore formulati per una rimozione dei baffetti indolore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.