Siamo insieme su SKY

Come scegliere la pinzetta per le sopracciglia

Le sopracciglia sono una parte del corpo molto importante: grazie all’utilizzo di strumenti come le pinzette per sopracciglia esaltano le particolarità del viso, i lineamenti e ne definiscono la naturale bellezza. Per tale motivo vanno curate, prestando particolare attenzione ai piccoli dettagli e alla forma. Per avere sopracciglia perfette e in armonia con il viso, bisogna saper utilizzare la pinzetta per sopracciglia, strumento base per una corretta definizione.

In alternativa, è possibile ricorrere a metodi moderni come la ceretta, il rasoio e il filo orientale eseguiti nei centri estetici più all’avanguardia.

Le pinzette per sopracciglia sono pratiche, non occupano spazio, possono essere riposte in borsetta e consentono di ritoccare la forma in caso di ricrescita in qualsiasi momento.

Come usare la pinzetta per le sopracciglia

Pinzetta per sopracciglia: tipologie

Per soddisfare le esigenze dei consumatori, il Ebrand offre diverse tipologie di pinzette per sopracciglia:

Punta squadrata:

  • Perfette per sfoltire, non sono tuttavia di precisione.

Punta obliqua:

  • Modello classico e tanto amato, consentono di estirpare sia i peletti più corti che quelli più lunghi.

Punta tonda:

  • Meno precise rispetto alle precedenti, sono adatte ai meno esperti in quanto riducono al minimo la possibilità di farsi male.

Pinzette a punta:

  • Utilizzate dai centri estetici, sono caratterizzate da una forma particolare utilissima contro i peli incarniti.
  • Servono molta manualità e un’adeguata preparazione per poterle utilizzare nella maniera più corretta evitando di farsi male.

Pinzette multi-funzione:

  • Sono ideali per qualsiasi circostanza, in quanto consentono di sfoltire, definire e modellare al tempo stesso.

La forma della pinzetta ha la sua importanza

Ogni donna ha una sua particolarità che la rende diversa da tutte le altre. Le sopracciglia costituiscono la cornice del viso e alcune forme, più di altre, ne esaltano la particolare bellezza. Non esiste quindi un modello di sopracciglia che possa andare bene per tutte.

La definizione dipende dal gusto personale e qualche volta anche dalle mode del momento. Basti pensare che, negli anni Settanta e Novanta, ad esempio, le sopracciglia finissime erano di grande tendenza, tanto è vero che in quel periodo ci fu il boom delle donne che preferivano tatuare un sottile tratto, al posto dei peletti naturali.

A distanza di oltre vent’anni, la moda punta al naturale, purché l’immagine restituita sia ben curata e in ordine. È importante creare armonia e proporzione per sentirsi a proprio agio e rilassati in qualsiasi situazione.

A tal proposito, la regola prevede che la linea alta e quella bassa delle sopracciglia formino due parallele fino alla coda finale. Ciò significa che lo spessore delle sopracciglia deve sempre essere uguale fino ad andare a scemare nell’ultima parte.

Le sopracciglia quindi contribuiscono a mascherare alcuni difetti del viso. Qualche esempio? Se sono vicine eliminano il problema degli occhi distanti e contribuiscono ad assottigliare un naso troppo pronunciato.

Al contrario, sopracciglia più lontane si rivelano un ottimo rimedio per distanziare occhi ravvicinati.

Come si utilizza la pinzetta per sopracciglia

Le sopracciglia ben curate non richiedono un make-up travolgente e perfetto. Si potrà essere sempre chic e al top anche al naturale. Per questo motivo è importante saper utilizzare correttamente le pinzette, limitando il più possibile i danni.

Per prima cosa, come tutti gli strumenti di bellezza, è necessario sterilizzarle adeguatamente al fine di evitare irritazioni.

Per una questione di igiene, è bene inoltre evitare che entrino in contatto con la pelle di altre persone. Si tratta infatti di attrezzi rigorosamente ad uso personale e una leggerezza del genere potrebbe comportare infiammazioni e infezioni di non poco conto.

Definito ciò, ci si posiziona di fronte ad uno specchio adeguatamente illuminato e capace di ingrandire l’area di interesse, in modo da vedere tutti i peletti superflui da eliminare.

La pinzetta quindi deve agganciare bene il pelo e tirarlo, senza spezzarlo. In genere, bisogna seguire la curvatura naturale delle sopracciglia, strappando solo la ricrescita, per evitare di alterare la forma naturale o quella data in precedenza dall’estetista.

È necessario procedere con cautela e senza fretta, seguendo il verso del pelo per evitare di creare danni che, nel tempo, potrebbero diventare anche irreversibili.

In caso contrario (contropelo) è possibile che si formino dei peletti incarniti costituiti da puntini neri e infiammati, in grado di alterare la profondità dello sguardo. A volte, neppure un perfetto make-up è in grado di coprirli.

Per verificare che tutto proceda per il meglio, di tanto in tanto, è bene allontanarsi un po’ dallo specchio. Naturalmente, il risultato non può essere perfetto su entrambe le sopracciglia, ma molto simile.

Suggerimenti in caso di errore

Può capitare a tutti di sbagliare. L’uso frettoloso della pinzetta può infatti generare dei vuoti in alcuni punti. Ovviamente, esistono dei rimedi per camuffare il danno nell’attesa che la ricrescita vada a riempire il buco.

La matita per sopracciglia garantisce un effetto assolutamente naturale oltre a dare definizione alla forma. Il colore deve essere quanto più simile alle sopracciglia per evitare un effetto artefatto.

Oltre a tracciare una linea di contorno, bisogna riempire il buco disegnando dei piccoli peletti, ma senza marcare eccessivamente la matita.

Per completare, è possibile utilizzare un gel per sopracciglia colorato al fine di ottimizzare il colore, oppure neutro per fissare perfettamente il lavoro.

Quale pinzetta per sopracciglia scegliere

La scelta della pinzetta va effettuata non solo in base al gusto personale (ne esistono di diverse fantasie e colori), ma anche alla praticità, tenendo conto se sono adatte a sopracciglia particolarmente folte o se consentono di eliminare i peletti incarniti.

Per evitare infiammazioni e irritazioni, oltre ad una corretta sterilizzazione, si consiglia di acquistare uno strumento con la punta in acciaio inox di elevata qualità, di cui sono ben note le proprietà anti-ossidative e igieniche.

Le pinzette professionali sono in grado di trasformare lo sguardo rendendolo magnetico ed accattivante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.