Siamo insieme su SKY

Tonico viso: che cos’è, cosa serve e come si usa

Il tonico viso è un prodotto immancabile nella skincare quotidiana che apporta numerosi benefici alla pelle.

Si tratta di un prodotto che riequilibra l’acidità della pelle e la pulisce ancora più in profondità dopo la consueta detersione, eliminando con un gesto finale gli eventuali residui di impurità.

Il tonico viso è tra i prodotti per il viso che si presenta sotto forma di soluzione liquida, possiede una texutre leggera di facile applicazione e assorbimento, con la sua azione aiuta la pelle a rinforzarsi e a prevenire l’invecchiamento cutaneo.

Il tonico viso migliore si sceglie in base al tipo di pelle, se grassa o secca, se matura o delicata e si cerca di prediligere un prodotto che abbia un buon INCI e senza alcol, spesso presente nel tonico viso specialmente nella sua versione astringente.

Di solito viene utilizzato due volte al giorno, al mattino prima de make up e alla sera prima di coricarsi.

Tonico viso: che cos'è, cosa serve e come si usa

La sua applicazione è complementare a quella del latte detergente, in quanto consente di eliminare gli ultimi residui del prodotto, facilitando anche l’asportazione di piccole particelle di:

  • Polvere.
  • Sporcizia.
  • Impurità.
  • Sebo.

Normalmente si depositano sulla superficie cutanea.

Questo prodotto deve far parte della quotidiana beauty routine, per garantire un miglioramento non soltanto estetico ma anche funzionale della pelle.

Esso infatti svolge un’azione stimolante e astringente, in grado di rinforzare le difese naturali della pelle e di prevenire la formazione di inestetismi e discromie cutanee.

Purificando l’epidermide, il tonico viso svolge anche una funzione sebo-regolatrice, contribuendo a limitare la dilatazione dei pori sul viso.

Cos’è il tonico viso

Il tonico viso è un cosmetico liquido, formulato con una soluzione idroalcolica oltre a principi attivi naturali come estratto di piante officinali ed essenze profumate.

Le sue funzioni sono le seguenti:

  • Rinfrescante.
  • Decongestionante.
  • Addolcente.
  • Antinfiammatoria.
  • Astringente sui pori.
  • Sebo-regolatrice.
  • Stimolante sulla rigenerazione cellulare.
  • Idratante.
  • Equilibrante sul pH della pelle.

L’epidermide trattata con il tonico risulta morbida, compatta ed è in grado di traspirare perfettamente, poiché i pori sono stati detersi da qualsiasi impurità.

Grazie a un impiego regolare del cosmetico, la pelle si mostra più ricettiva all’applicazione delle creme viso, o anche dei cosmetici tipici del make up.

Si può dire quindi che il tonico viso è un elemento indispensabile per preparare la pelle a qualsiasi funzione fisiologica.

Questo prodotto, che viene utilizzato per completare lo skincare quotidiano, serve anche a ripristinare il fisiologico pH cutaneo, grazie alla presenza di agenti dotati di un’ottima biocompatibilità:

  • Lenitivi.
  • Idratanti.
  • Purificanti.
  • Astringenti

I tonici viso possono appartenere a tre categorie, che sono:

Alcolici

Contenenti un’elevata percentuale di alcol per stabilizzare i principi attivi contenuti.

Senza alcol

Vengono prodotti dalle acque distillate di alcuni vegetali come rosa e amamelide, a cui vengono aggiunte sostanze umettanti e solubilizzanti di vario tipo.

Bifasici

Sono costituiti da una soluzione acquosa e da una oleosa, che devono essere miscelate mediante scuotimento al momento dell’utilizzo.

A cosa serve il tonico viso

Il tonico viso ha molteplici qualità che contribuiscono a renderlo un prodotto irrinunciabile all’interno della beauty routine quotidiana.

La proprietà del tonico viso è quella di rendere la pelle più sana, pulita e luminosa con dei semplici gesti quotidiani.

Il tonico viso permette di rimuovere tutte le impurità della pelle, i residui di latte detergente e struccante, e di chiudere i pori della pelle.

  • Altro vantaggio dell’utilizzo del tonico è che la pelle si illumina perchè è idratata in profondità.

I suoi principi attivi la rinfrescano, esercitando un’importante azione purificante, schiarente e astringente sui pori dilatati a beneficio di una texture pronta a:

  • Ricevere gli ingredienti successivi e la base perfetta per un make up impeccabile.

Il punto di forza di questo prodotto è senza dubbio la capacità di rafforzare l’efficacia degli ingredienti presenti nelle creme per il viso, applicata successivamente, poiché ne facilita l’assorbimento predisponendo alla più facile penetrazione degli attivi cosmetici.

Il tonico è un cosmetico multifunzionale, che serve per i seguenti scopi:

  • Completare la pulizia del viso.
  • Eliminare tracce di detergente ed eventuali residui del make up.
  • Ammorbidire l’epidermide.
  • Rinfrescare e addolcire la pelle.
  • Svolgere un’azione decongestionante in presenza di epidermidi sensibili e delicate.
  • Regolare la produzione di sebo.
  • Svolgere un’attività astringente sui pori dilatati.
  • Stimolare la rigenerazione cellulare.
  • Purificare l’epidermide eliminando depositi di sporcizia e polvere responsabili dell’insorgenza di comedoni e punti neri.

Utilizzato prima di coricarsi, il tonico prepara la pelle al riposo notturno, ottimizzando la sua traspirazione durante il sonno.

Come scegliere il tonico viso

Il tonico viso rappresenta uno step indispensabile della detersione quotidiana, innanzitutto perché riequilibra il pH cutaneo, e inoltre poiché migliora le funzioni della barriera idrolipidica della pelle, contrastando la presenza del calcare contenuto nell’acqua.

Per scegliere prodotti per il viso più indicati alle esigenze individuali è necessario identificare il proprio tipo di pelle.

Per le pelli grasse e a tendenza acneica, il tonico è un rimedio fondamentale per combattere impurità ed eccesso di sebo.

La sua formulazione deve contenere una notevole quantità di alcol (ad azione purificante e antinfiammatoria) in associazione a principi attivi lenitivi di natura vegetale (amamelide, camomilla e calendula).

Pelli miste con problemi di luminosità eccessiva, richiedono tonici ad azione schiarente e astringente, che consentono di diminuire la dilatazione dei pori.

La loro formulazione deve essere leggera e ricca di acqua, con l’aggiunta di estratti vegetali di rosa canina, lavanda, salvia e agrumi.

Chi ha una pelle secca e disidratata deve orientarsi verso un tonico contenente elementi idratanti ed energizzanti, a base di caffè verde, ribes rosso, tè verde, aloe vera e rosa mosqueta.

Come si applica il tonico viso

L’impiego del tonico è successivo a quello del latte detergente e di un eventuale olio struccante, in modo tale che le particelle di sporco e i residui del make up siano stati già quasi completamente eliminati.

Per una corretta detersione del viso, è sufficiente versare qualche goccia di tonico su un dischetto di cotone inumidito, che deve essere passato con delicatezza su tutto il volto.

In questo modo la pelle, oltre a purificarsi, si rinfresca, rimanendo profumata e morbida per molte ore.

Durante l’applicazione del tonico viso occorre fare attenzione per evitare il contorno occhi, dato che la componente alcolica del prodotto potrebbe irritarli.

Non è mai opportuno strofinare il dischetto poiché l’attrito potrebbe provocare arrossamenti e irritazioni.

Per ricostituire il film idrolipidico che ricopre la pelle funzionando come barriera protettiva, è necessario passare almeno due volte il tonico sulla pelle del viso, per consentire ai suoi principi attivi di penetrare il più possibile in profondità.

Una volta concluse queste operazioni di skincare routine, l’epidermide deve essere reidratata con una crema idratante da notte o da giorno, adeguata al proprio tipo di pelle.

Non bisogna mai lavare il viso dopo l’applicazione del tonico poiché soltanto la sua permanenza sulla pelle consente alle molecole di penetrare in profondità svolgendo la loro funzione fisiologica.

Quando usare il tonico viso

Il tonico deve essere applicato subito dopo la pulizia del viso con late detergente e dopo la completa rimozione del make up.

Una volta deterso il volto perfettamente, è possibile passare il tonico picchiettandolo regolarmente a partire dal contorno occhi e dal naso, verso gli zigomi.

I momenti più indicati per utilizzare questo cosmetico sono il mattino e la sera:

  • Nel primo caso il prodotto consente di preparare la pelle al trucco, mentre.
  • Nel secondo caso la deterge completamente prima del riposo notturno.

Alcuni tonici delicati a base naturale possono essere applicati durante la giornata, anche se in linea generale il loro impiego potrebbe sensibilizzare il volto alla luce solare.

Avendo una consistenza tipicamente liquida, il tonico deve essere applicato in quantitativi contenuti e tamponato con movimenti circolari che partono dal centro e proseguono verso l’esterno del viso.

Soltanto formulazioni diluite e su base acquosa possono essere applicate sulle palpebre per eliminare segni di gonfiore e stanchezza agli occhi.

Il tonico non va mai risciacquato poiché deve rimanere a contatto con la pelle per svolgere al meglio le sue funzioni.

I prodotti migliori hanno un pH leggermente più acido rispetto a quello cutaneo, e una composizione 100% naturale.

Tonici viso più richiesti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.