Couperose: prevenzione e trattamento

COS’E’ LA COUPEROSE:

La couperose è una condizione cutanea caratterizzata da colorito rosso diffuso dovuto ad una vasodilatazione del microcircolo sottoepidermico. Questi afflussi congestizi ripetuti,non compensati da una sufficiente elasticità della parete vascolare provocano questo inestetismo cutaneo che si manifesta con capillari dilatati,sinuosi,di colore rosso vivo che si localizzano a livello degli zigomi,sulle guance,sui lati del naso ed a volte sul mento.Quando interessa le guance spesso assume la tipica disposizione ad “ali di farfalla”.

Couperose: prevenzione e trattamento

In taluni casi, però, la couperose non dev’essere sottovalutata, per il fatto che può evolvere in una dermatosi cronica più grave, nota con il termine di  rosacea (o acne rosacea), patologia dermatologica  cronica che colpisce la cute, in particolare guance, fronte e naso, provocando papule, pustole e teleangectasie (dilatazione dei piccoli vasi sanguigni con lesioni vascolari), in seguito all’infiammazione dei follicoli piliferi.

La couperose può essere considerata l’evoluzione di uno stato ripetuto di infiammazione della pelle,in seguito ad uno stimolo esterno o interno,che con il passare del tempo e via via che questo fenomeno si ripete,da stato transitorio si trasforma in una condizione stabile e cronica. La couperose è abbastanza frequente nelle donne soprattutto oltre i trent’anni, e si sviluppa prevalentemente su pelli secche,facilmente irritabili.

 CAUSE DELLA COUPEROSE:

Le cause che portano alla formazione della couperose possono essere distinte in:

  • Cause esterne:

    1. Agenti Atmosferici: Caldo o freddo,bruschi cambiamenti di temperatura,vento,radiazioni solari contribuiscono alla dilatazione dei capillari.Pertanto la couperose si riscontra maggiormente nelle persone che per motivi di lavoro trascorrono molto tempo all’aria aperta(contadini,sportivi,marinai) o che sono esposte all’azione prolungata di elevate temperature(cuochi,fonditori).Anche la donna che si espone senza criterio in estate ne è più soggetta.Lo stesso discorso vale per un abuso di lampade ad UV artificiali.
    2. Abluzioni con acqua troppo calda o troppo fredda: L’acqua troppo fredda è nociva per chi possiede una pelle sottile e sensibile. Essa provoca una momentanea vasocostrizione ,alla quale segue una più duratura vasodilatazione,dovuta alla risposta della cute,che tende a compensare l’abbassamento della temperatura locale con un maggior afflusso sanguigno.Naturalmente anche l’uso di acqua troppo calda è sconsigliato in quanto richiama sangue in superficie.
    3. Agenti fisici e chimici che possono irritare la pelle: Come i detergenti troppo forti che asportano il mantello idrolipidico e lasciano la cute poco protetta,le fonti di calore o di freddo intenso.
  • Cause Interne:

    1. Ereditarietà e razza: Le popolazioni nordiche ,che hanno la pelle molto più sottile,sono più predisposte alla comparsa di couperose.
    2. Disturbi endocrini: Alcuni ormoni intervengono nel regolare i fenomeni di vasodilatazione e vasocostrizione; quindi quando vi è uno squilibrio endocrino, si possono avere ripercussioni anche a carico della circolazione.E’ sicuramente predisto il sesso femminile rispetto a quello maschile,perchè gli estrogeni hanno un effetto vasodilatatore,infatti la couperose può colpire le donne in gravidanza o chi assume la pillola anticoncezionale.Anche il cortisone assunto per via sistemica o applicato localmente può contribuire alla comparsa dell’inestetismo.

I RIMEDI CONTRO LA COUPEROSE:

Sicuramente prima di effettuare qualsiasi trattamento la parola d’ordine è prevenire, ossia:

  • Stile di vita sano e regolare,
  • Evitare di mangiare frettolosamente,facilitare i processi digestivi,
  • Controllare la propia alimentazione limitando le sostanze come caffè,tè,alcolici,
  • Integrare la dieta con cibi ricchi di vitamina C e P che hanno attività capillaro-protettrice,
  • Proteggere la pelle nei confronti di stimoli dannosi esterni quali raggi UV,freddo-caldo,ecc..
  • Non utilizzare forme cosmetiche troppo aggressive o irritanti per la pelle

Tipi di trattamenti possibili contro la couperose:

  1. Trattamento medico: attraverso Laser o Luce pulsata ad alta intensità
  2. Trattamento cosmetico: una pelle affetta da couperose è una pelle delicata e fragile,per questo motivo necessita di trattamenti cosmetici specifici per pelli sensibili.Si consiglia quindi di utilizzare tonici privi di alcol,i profumi vanno scelti fra quelli testati e controllati come non sensibilizzanti nè fotosensibilizzanti.La pulizia della pelle non va mai eseguita con detergenti troppo drastici;meglio evitare i saponi e preferire detergenti a base di lipoproteine o acilglutamati,meglio se additivi di azulene,pantenolo,o bisabololo. In ogni caso sono più delicati i latti di pulizia, senza saponi e senza idrocarburi.Inoltre i principi funzionali che vengono impiegati nei cosmetici per pelli couperosiche sono numerosi:
    • Bisabololo e azulene,ricavati dalla camomilla, inoltre estratti di calendula,malva e l’acido glicirretico; sostanze che possiedono propietà decongestionanti,lenitive e antiarrossamento.
    • Molecole antiossidanti(bioflavonoidi,antocianosidi,ecc)sia per via topica che attraverso l’integrazione alimentare
    • Ancora, piante come la centella asiatica, il rusco, il mirtillo, e l’ippocastano (droghe a saponine), che vanno a stimolare la microcircolazione sottocutanea, diminuendo di conseguenza l’edema ed il gonfiore.
    • Olio di borragine, che ha azione antinfiammatoria
    • Ossido di zinco,lenitivo e opacizzante
    • Allantoina,con azione idratante e lenitiva
    • Antocianine,bioflavonoidi che hanno azione endotelio-protettiva
    • Vitamina E,polifenoli,coenzima Q-10 che hanno azione antiossidante

È tuttavia opportuno sottolineare che la couperose è prima di tutto un problema vascolare: di conseguenza, un prodotto cosmetico non potrà mai andare a risolvere il problema definitivamente, ma soltanto contribuire ad evitare il peggioramento dello stesso.