Siamo insieme su SKY

Depilazione con pasta di zucchero: cos’è e come funziona

La depilazione con pasta di zucchero, detta anche ceretta araba, orientale oppure sugaring, è un metodo di epilazione che rimuove i peli superflui del corpo catturando anche quelli più corti, notoriamente difficili da estirpare.

Agisce con delicatezza, non ha effetti traumatici sulla pelle, rispetta le aree più delicate e sensibili (come la zona bikini), con un occhio di riguardo per i capillari fragili.

Lo sugaring rallenta la ricrescita, minimizzando il problema dei peli incarniti e delle follicoliti. Lascia la pelle morbida, vellutata e luminosa per diverse settimane, eliminando le cellule morte e liberando i pori dalle impurità.

Depilazione con pasta di zucchero

Che cosa è lo sugaring o depilazione con la pasta di zucchero

Impiegata fin dall’antichità dagli Egizi (pare infatti che Cleopatra ne fosse una grande fan) e da altre popolazioni orientali, la depilazione con pasta di zucchero provvede all’eliminazione dei peli più corti in maniera:

  1. Dolce.
  2. Naturale.
  3. Freddo.

La tecnica utilizza una pastella naturale realizzata solo con zucchero (alcuni lo sostituiscono con il miele), succo di limone e acqua. Dalla consistenza simile alla classica cera depilatoria, si attacca ai peli molto corti estirpandoli dalla radice senza causare dolore.

Delicata in ogni zona del corpo ed è può essere utilizzata soprattutto per la depilazione inguine e sul viso è particolarmente adatta alle pelli sensibili, per chi ha problemi di fragilità capillare oppure soffre di vene varicose.

Valida alternativa alla ceretta tradizionale, non si appiccica all’epidermide e può essere rimossa senza l’utilizzo di strisce, ma con acqua e detergente neutro (non sapone), senza lasciare alcun fastidioso residuo di cera.

Come funziona e come si esegue lo sugaring

Lo sugaring è una depilazione a freddo, per cui può essere applicata sull’area da trattare ad una temperatura di

  • 35 – 37 gradi.

Non richiede alcun trattamento preparatorio, ma prima di procedere è bene detergere con cura la cute per eliminare tracce di:

  • Creme idratanti.
  • Oli.
  • Sudore.
  • Sebo.

I tre ingredienti principali sciolti in un pentolino e amalgamati al punto da raggiungere la consistenza di una crema, vengono lasciati raffreddare per poi stenderli sulla zona da epilare.

La cera pasta di zucchero viene lavorata con la punta delle dita al fine di catturare tutti i peli superflui, compresi quelli più corti, ma senza aderire eccessivamente alla pelle.

La gestualità praticata ricorda una sorta di massaggio orientale. La rimozione avviene con acqua e detergente liquido neutro, senza dover ricorrere a spatole o strisce strappacera. A differenza della ceretta tradizionale, lo strappo viene eseguito nella direzione della crescita naturale, al fine di evitare la rottura del follicolo pilifero.

Al termine del trattamento viene applicata una soluzione ad azione lenitiva (olio di mandorle dolci, di calendula oppure di camomilla) che contribuisce ad accelerare il processo di rigenerazione dell’epidermide.

I vantaggi della depilazione con pasta di zucchero

Se viene eseguito correttamente, lo sugaring consente di eliminare la peluria completamente e di ottenere risultati duraturi fino a:

  • 3-5 settimane.

Le tempistiche dipendono, infatti, dall’area trattata e dalla velocità di crescita della peluria che, con il tempo, sarà visibilmente più sottile e indebolita.

Lo sugaring è un metodo di depilazione delicato e dolce soprattutto sulle pelli sensibili, non irrita, ma idrata in profondità. I peli vengono rimossi dalla radice e nella direzione della crescita dei peli, riducendo così il rischio di follicoliti e di irritazioni di vario tipo.

La pastella, dalla consistenza di una classica cera, è costituita solo da ingredienti naturali ed è peraltro idrosolubile. Non causa alcun danno oppure trauma alla pelle e rispetta i capillari fragili e a rischio rottura.

Tuttavia, è bene ricordare che non è completamente indolore. Per chi non ha mai fatto una depilazione nella zona bikini, anche questa può risultare fastidiosa. Il tutto, chiaramente, dipende dalla soglia di sopportazione massima.

La depilazione con pasta di zucchero andrebbe rimandata di qualche giorno in caso di ciclo mestruale, in quanto in quei giorni così particolari la pelle intorno all’osso pubico diventa molto più sensibile e soggetta a crampi.

Ad oggi, non sono stati segnalati effetti collaterali per le donne in stato interessante ma è sempre bene consultare un professionita di fiducia per evitare controindicazioni e lo sviluppo di una maggiore sensibilità cutanea.

A chi non è consigliata la depilazione con pasta di zucchero

Nonostante sia naturale e delicata, la depilazione con pasta di zucchero tuttavia è sconsigliata ad alcuni soggetti. Tra questi si segnalano in particolare chi:

  • Sta assumendo antibiotici.
  • Pratica sostituzioni ormonali.
  • Si sta sottoponendo a terapia ormonale per il controllo delle nascite.

Si ricorda che, la ceretta con pasta di zucchero va evitata in caso di eruzioni e lesioni cutanee, pelle irritata oppure infiammata, ferite aperte e ustioni, radioterapia e chemioterapia. Non va praticata né prima e né dopo l’esposizione al sole, per non sottoporre l’epidermide a facili arrossamenti.

Tempi e costi della depilazione con pasta di zucchero

La depilazione con pasta di zucchero è un vero e proprio rituale di bellezza che consente di rimuovere i peli in tutte le aree del corpo. Lo sugaring è ideale per:

  • Sopracciglia.
  • Area pubica.
  • Gambe.
  • Ascelle.
  • Braccia.
  • Addome.
  • Inguine.
  • Areola mammaria.

La tecnica di rimozione dei peli superflui, come qualsiasi altra ceretta di tipo tradizionale, può comportare un leggero fastidio allo strappo soprattutto nelle aree delicate ma che si placa nel tempo, man mano che ci si abitua.

Può causare prurito e arrossamenti che spariscono nell’arco di poche ore. Qualora la pelle dovesse presentare un’ipersensibilità per oltre un giorno e mezzo, si consiglia di consultare il medico di fiducia.

Il costo del trattamento varia in base a diversi fattori, primo fra tutti il centro estetico scelto. Bisogna affidarsi a personale qualificato come l’estetista, professionista competente e molto attento all’igiene per non incorrere in problematiche serie.

Orientativamente, la spesa si aggira sui:

  • 10,00 € per la zona bikini fino ai 35,00 € per una gamba completa.

Qualora invece ci si volesse dimenticare definitivamente della depilazione, il metodo migliore è il laser.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.