Home / Viso / Le Macchie della Pelle

Le Macchie della Pelle

Le macchie della pelle conosciute anche come discromie o macchie cutanee sono, nel maggior parte dei casi un’ alterazione del colorito della pelle dovuta a eccesso di melanina o al deposito di pigmenti di altra natura, come derivati dall’emoglobina o di provenienza esogena.
Queste discromie possono essere localizzate in una specifica parte del corpo, oppure diffusa.

La melanina è un pigmento prodotto da cellule che si trovano nella cute chiamate melanocitiLa melanina conferisce colore alla pelle e viene prodotta in quantità diverse dal corpo in base alle diverse etnie. Le discromie causate  dall’alterazione di  produzione di melanina possono suddividersi in due macrocategorie: l’ipocromia e l’ipercromia.

Parliamo di ipercromia  quando riscontriamo un aumento della pigmentazione, gli esempi più conosciuti sono: lentiggini,  melasmi e efelidi.
Al contrario albinismo e vitiligine sono degli esempi di discromia ipocroma, ovvero quando il pigmento è assente.

Le discromie  possono presentarsi a chiunque e su tutti i tipi di pelle anche se i soggetti con pelle chiara tendono a sviluppare macchie più scure e più visibili, appunto per il contrasto con il colore naturale, coloro che invece per natura posseggono una pelle di colore più scuro grazie alla loro alta produzione di melanina, tendono a sviluppare queste discromie per via di un eccessiva esfoliazione della cute.

La causa principale della comparsa delle discromie o macchie cutanee, sono le radiazioni solari. I danni dovuti all’esposizione al sole infatti impiegano spesso anni prima di diventare esteriormente visibili, per questo è sempre consigliato utilizzare un filtro protettivo se ci si espone al sole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *