Pedicure estetica e curativa: che cosa sono e le differenze.

Abbiamo già parlato di quanto sia importante la salute del piede, per sentirsi a proprio agio. Inoltre, non si tratta solo di un fatto di benessere: chi è attento ai dettagli, sa benissimo che la femminilità passa anche attraverso un piede ben curato.

Ora più che mai, con l’arrivo della bella stagione, è il momento di “pedicure”, letteralmente “cura del piede”.

Ci sono due tipi di Pedicure, la Pedicure Estetica e la Pedicure Curativa, due modi diversi, ma con alcune similitudini, di prendersi cura dei piedi nei centri estetici. È ovvio che ogni donna avrà un pedicure personalizzato in base alle proprie esigenze.

Pedicure Estetica

La Pedicure Estetica, lo dice la stessa parola, è finalizzata a migliorare l’aspetto del piede. Può essere effettuata da una estetista esperta con attrezzi pedicure dedicati o anche in casa, una pedicure “fai da te”. Essa consiste principalmente nell’ ammorbidimento della pelle del piede, taglio delle unghie ed applicazione dello smalto. Si inizia con un pediluvio al fine di distendere il piede e rendere la pelle più morbida. Si procede poi ad una esfoliazione per rimuovere la cute morta, dopodiché si applica lo smalto ed una crema idratante, accompagnata da un massaggio. La pedicure estetica dovrebbe essere fatta circa una volta al mese.

Pedicure Curativa

La Pedicure Curativa, tratta piccoli problemi del piede, di cui abbiamo parlato nell’articolo sulla cura del piede, che sono di pertinenza medica come i calli o le unghie incarnite. Nei casi meno fastidiosi o all’insorgere del problema, è possibile fare questo trattamento dall’estetista. L’estetista, che deve essere qualificata e specializzata, deve utilizzare degli strumenti appositivi e sterilizzati.

Anche in questo caso si procede iniziando da un pediluvio, taglio e limatura delle unghie. In più, con degli strumenti appositi, vengono rimossi calli e duroni e trattate le unghie incarnire, questo prima che le infiammazioni diventino patologiche, in tal caso è richiesto l’intervento di un medico.

In caso di dolori, infatti, si consiglia di rivolgersi ad un podologo.

L’estetista infatti non è abilitata a trattare problemi medici complessi, oltre a non avere una formazione specifica, inoltre non può prescrivere farmici, utili per alcune patologie, come viceversa può fare il Podologo.