Siamo insieme su SKY

Pulizia viso ultrasuoni: come funziona e a cosa serve

La pulizia viso ultrasuoni costituisce un aspetto fondamentale della beauty routine, indispensabile per mantenere la pelle sana, bella e per ritardare i segni dell’invecchiamento.

Prendersi cura della propria epidermide dovrebbe essere un’abitudine quotidiana, dato che lo skin care è un presupposto necessario non soltanto per migliorare l’aspetto estetico, ma anche le prestazioni funzionali.

In alcuni casi e a seconda del tipo di pelle, una normale pulizia può non essere sufficiente per ottenere risultati soddisfacenti e pertanto diventa opportuno ricorrere all’intervento di professionisti del settore.

La metodica con ultrasuoni, indicata soprattutto quando la pelle si presenta particolarmente sensibile e delicata, consente di eliminare le cellule morte superficiali senza ricorrere all’impiego di prodotti chimici.

Trattamenti del genere prevedono infatti l’uso di una spatola ultrasuoni viso che, trasmettendo gli ultrasuoni all’epidermide, svolgono un ruolo:

  • Purificante.
  • Idratante.
  • Stabilizzante.

Pulizia viso ultrasuoni

Che cos’è la pulizia viso a ultrasuoni

Una pulizia professionale del viso di tipo tradizionale prevede le seguenti operazioni:

  • Eliminazione del make-up mediante specifici detergenti.
  • Risciacquo con acqua tiepida.
  • Applicazione del tonico.
  • Applicazione di vapore acqueo per dilatare i pori ed eliminare impurità e polvere.
  • Esfoliazione degli strati più superficiali dell’epidermide mediante scrub.
  • Spremitura di eventuali comedoni e punti neri.
  • Applicazione di prodotti lenitivi per sfiammare la pelle.
  • Massaggio rilassante.
  • Applicazione di una maschera viso purificante.
  • Applicazione di crema idratante, a volte associata a siero.

Mediante l’impiego degli ultrasuoni tutte questa fasi vengono sensibilmente ridotte in quanto tali strumenti agiscono sulla pelle asportando gli elementi cellulari non più funzionanti.

Si tratta di un procedimento del tutto indolore, per nulla invasivo, rapido e in grado di rendere il viso:

  • Fresco.
  • Pulito.
  • Luminoso.

Per la cura del viso, gli ultrasuoni consentono di realizzare più funzioni nello stesso tempo, in quanto l’epidermide viene:

  • Purificata.
  • Ossigenata.
  • Detersa in profondità.
  • Unificata dal punto di vista cromatico.

Gli ultrasuoni inoltre stimolano le cellule a produrre collagene, la proteina anti invecchiamento più efficace in assoluto.

Un trattamento del genere sfrutta le innovative prestazioni di una spatola tecnologica che, vibrando a una frequenza di oltre 27.000 volte al secondo, provoca una delicata esfoliazione sul volto.

Come funziona la pulizia del viso con ultrasuoni

La pulizia del viso a ultrasuoni si caratterizza per la sua capacità di agire in profondità, fino a raggiungere gli strati del derma e dell’ipoderma, dove viene attivata la produzione di nuovi elementi cellulari destinati a sostituire quelli ormai morti.

La pelle subisce un incessante turn over di cellule superficiali che, dopo un periodo di tempo variabile, muoiono contribuendo a creare uno strato dannoso per la regolare traspirazione.

Superando la barriera cutanea, gli ultrasuoni permettono ai principi attivi utilizzati dopo il trattamento di venire assorbiti completamente anche a maggiore profondità.

Un simile trattamento non provoca arrossamenti e non irrita la pelle, anche se sensibile e delicata, in quanto non prevede l’impiego di prodotti chimici.

Grazie alle caratteristiche proprie degli ultrasuoni, riesce ad offrire anche un efficace effetto liftante stimolando il microcircolo cutaneo e controllando la produzione di sebo.

La pulizia del viso con ultrasuoni si caratterizza poi per un benefico effetto rilassante che non provoca nessun traumatismo né irritazione anche in presenza di acne.

La sua funzione di peeling stimola i fibroblasti, elementi coinvolti nei processi di rigenerazione cellulare e di sintesi del collagene.

Come si fa la pulizia del viso a ultrasuoni

La pulizia del viso a ultrasuoni deve essere eseguita da un’estetista professionista attrezzato e mediante l’intervento di professionisti qualificati ed esperti, in grado di personalizzare al massimo gli interventi previsti.

Ogni pelle infatti prevede operazioni diversificate e finalizzate al raggiungimento di un risultato ottimale sia estetico che funzionale.

Questa pratica si basa sull’impiego di un dispositivo vibrante che trasmette ultrasuoni alla superficie cutanea del viso, predisponendo l’epidermide ad accogliere gli elementi attivi dei vari cosmetici successivamente utilizzati.

Il primo step è la detersione, effettuata mediante dischetti di cotone, spugnette oppure salviette inumidite, che serve per eliminare il make-up oppure, in caso di pelle struccata, tutte le impurità accumulate sulla pelle.

A questo punto si applica il manipolo a ultrasuoni che, tramite un lento spostamento sulla superficie del volto, provoca una delicata esfoliazione eliminando anche il sebo in eccesso.

La pelle viene pertanto pulita in profondità senza l’uso di nessuna sostanza chimica e subisce una completa purificazione.

La vibrazione della punta dell’applicatore stacca completamente le cellule morte che vengono poi raccolte ed eliminate da un’apposita spatola appiattita.

Il meccanismo d’azione degli ultrasuoni è basato sull’ipertermia, che prevede un aumento della temperatura cutanea indispensabile per aprire i pori e quindi facilitare la penetrazione dei cosmetici utilizzati successivamente.

Si verifica inoltre un netto miglioramento dell’ossigenazione sia superficiale che profonda, oltre all’estrazione di eventuali punti neri e comedoni (senza nessun intervento manuale).

A questo punto, dopo avere rovesciato il manipolo, si veicolano gli elementi cosmetici (creme, sieri, lozioni, ecc.) che vengono rapidamente assorbiti in profondità.

Tecniche

Onde pulsanti

Non producono nessun aumento di temperatura cutanea.

Onde continue

Generano calore e che pertanto devono essere applicate per breve tempo.

Onde miste

Combinano i due trattamenti precedenti.

Quando fare la pulizia del viso a ultrasuoni?

I motivi per cui fare una pulizia del viso a ultrasuoni sono i seguenti:

  • Rimuovere gli strati superficiali di cellule morte.
  • Evitare arrossamenti e irritazioni provocate dai metodo tradizionali di pulizia.
  • Evitare interventi aggressivi e spesso dolorosi.
  • Stimolare la sintesi di collagene.
  • Attivare il microcircolo cutaneo.
  • Ridurre rughe d’espressione nel contorno occhi e intorno alle labbra.
  • Eliminare i punti neri senza traumatismi.
  • Dilatare i pori in modo naturale.
  • Minimizzare macchie cutanee e discromie di vario genere.
  • Pulire la pelle in profondità eliminando tossine e residui dannosi.
  • Ridurre le cicatrici derivanti dall’acne.

La pulizia del viso con ultrasuoni è particolarmente indicata in presenza di pelli sensibili, grasse con tendenza acneica, mature e facilmente irritabili.

Benefici della pulizia viso

L’impiego di macchinari estetici in campo dermatologico prevede numerosi benefici non soltanto estetici, ma soprattutto funzionali della pelle del viso, che è quella maggiormente sottoposta a stress meccanici e climatici.

Quando entrano in contatto con l’organismo gli ultrasuoni agiscono con un’azione termica che consente di:

  • Dilatare i pori.
  • Eliminare inestetismi di vario genere.
  • Pulire in profondità la pelle.
  • Realizzare un delicato effetto esfoliante.

La carnagione risulta più luminosa, sana e più funzionante, poiché gli strati superficiali di cellule morte si disintegrano potenziando i fisiologici processi di traspirazione.

Questo trattamento contribuisce anche a trattare le rughe d’espressione, le occhiaie e le borse sotto agli occhi, contribuendo a ringiovanire il volto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.