Siamo insieme su SKY

Ricostruzione unghie gel in gravidanza

La ricostruzione unghie gel è un trattamento molto comune tra le donne che viene effettuato per avere delle mani sempre belle e in ordine e per non avere la costrizione di curarle quotidianamente.

Fatta questa dovuta premessa, molte donne quando sono in gravidanza, si chiedono se la ricostruzione unghie gel in gravidanza può essere fatta.

Una donna che si è abituata ad avere le unghie alla moda e sempre a posto, potrebbe essere in difficoltà a tornare alla vecchia manicure e, soprattutto durante una gravidanza, ha voglia di decorare le unghie sentendosi bella e curata senza nuocere alla salute del futuro nascituro.
Ricostruzione unghie gel in gravidanza

La ricostruzione unghie gel in gravidanza si può fare

  • Essa non è affatto pericolosa per la gestante.
  • Dal punto di vista chimico non vi sono pericoli né controindicazioni per la ricostruzione in gel.

La manicure in gravidanza può essere fatta perché il gel, anche se applicato sull’unghia e fatto indurire sotto l’effetto di lampada UV per circa due minuti , non penetra all’ interno dell’unghia ma si limita allo strato superficiale della lamina.

Controindicazioni sull’applicazione del gel unghie in gravidanza

Il gel è un composto chimico ed in quanto tale, l’unico problema di utilizzar i prodotti per la ricostruzione unghie gel potrebbe essere causato dagli odori che il gel emette durante il procedimento di indurimento:

  • Questo può accadere  per l’acrilico.
  • Rispetto al gel normale ha un odore un po’ più forte che può causare il classico senso di nausea.
  • In questo caso, la gestante può ovviare al problema indossando una mascherina chirurgica.
  • Così può evitare di respirare odori che in quel dato momento potrebbero infastidirla.

In ogni caso questo semipermanente si può applicare in gravidanza perchè l’esposizione ai prodotti ed ai solventi non è dannosa.
L’unico caso in cui non si può mettere lo smalto in gravidanza, è quello del parto cesareo:

  • Nel caso in cui la donna debba partorire in questo modo (e trattandosi di un intervento) è importante che lo strumento utilizzato per la saturazione dell’ossigeno non abbia alcun tipo di ostacolo che potrebbe invece essere rappresentato dal gel.

Un discorso a parte è quello relativo al mestiere dell’onicotecnica in gravidanza.

Coloro che lavorano in questo settore devono avere tutto quello che serve per la ricostruzione unghie sono molte ore a contatto con solventi e con prodotti  e quindi più esposte a rischi di allergie. Sarà sufficiente prendere alcuni accorgimenti come:

  • lavorare in un ambiente pulito e ordinato,
  •  indossare guanti monouso e mascherina per ridurre il contatto con i prodotti e con le polveri,
  • utilizzare sempre prodotti ottimali