Siamo insieme su SKY

Lo smalto semipermanente rovina le unghie?

Da diversi anni ha preso piede la manicure mania grazie a prodotti come agli smalti semipermanenti per unghie. Una tendenza che promette unghie perfette per settimane con effetto naturale, senza dover ricorrere al gel, a patto che non rovina le unghie.

Nonostante alcuni timori, lo smalto semipermanente non danneggia le unghie, a condizione che non venga applicato in continuazione (una volta al mese basta)  al contrario:

  • Poiché contiene un ricompattatore della cheratina dell’unghia, la rende più forte.

Lo smalto semipermanente è un prodotto fotoindurente che viene applicato sulle unghie come uno smalto tradizionale garantendo  un aspetto curato e perfetto per almeno due settimane, aumentando lo spessore delle unghie che diventano più lucide e più belle.

Quando la smalto semipermanente rovina le unghie

Smalto semipermanente: rovina le unghie?
Riguardo a questo argomento, tante sono le domande ed una in particolare ricorre frequentemente: lo smalto semipermanente danneggia le unghie?

Secondo approfonditi studi  del ricercatore scientifico Doug Schoon ( considerato a livello mondiale come uno dei maggiori conoscitori di unghie naturali e Aatore del libro “Nail structure and product chemistry”, un vademecum sulle unghie ) i reali fattori di rischio per la salute delle unghie sono quando si usa:

  • La lima per unghie in maniera scorretta durante la fase di preparazione danneggiando l’unghia
  • prodotti scadenti e non certificati  che potrebbero sviluppare allergiestrumenti non sterilizzati che potrebbero svilupparsi infezioni
  • stendere e rimuovere ripetutamente lo smalto nell’arco di una settimana

Lo smalto semipermanente quindi, non è pericoloso. Molto spesso, i danni provocati da smalto semipermanente, sono da ricercare nella fase della rimozione dello smalto per questo è opportuno utilizzare i migliori strumenti per la rimozione dello smalto semipermanente.

Applicazione errata dello smalto semipermanente

Le unghie rovinate dal semipermanente sono quelle che non hanno avuto un’adeguato trattamento di applicazione o di rimozione:

  • Secondo la dermatologa Riccarda Serri, presidente di Skineco (Associazione internazionale di ecodermatologia), lo smalto semipermanente rovina le unghie solo se l’asportazione dello stesso smalto avviene in maniera errata tramite solventi e lime.

L’acetone, ad esempio, è usato per rendere permeabile lo smalto che poi viene rimosso del tutto limando in modo anche aggressivo l’unghia.

Questi passaggi risultano altamente nocivi per l’unghia stessa, a cui rischia di essere asportato uno strato corneo.

In conclusione possiamo sicuramente affermare che una corretta manicure, se effettuata da professionisti del mestiere e se eseguita rispettando tutte le fasi e gli accorgimenti, può contribuire a rendere ancor più sane le vostre unghie.

Smalti semipermanenti di qualità