Tinta semipermanente: cos’è e quanto dura

La colorazione dei capelli è un momento importante, non tutte le donne però sono disposte a prendersi questo impegno a lungo termine per sempre. Questo è il motivo per cui il mondo della colorazione con la tinta semipermanente ha pensato ad una soluzione adatta a tutte le esigenze.

Stiamo parlando appunto della tinta semipermanente, pensata proprio per coloro che vogliono cambiare look senza impegno. Questo prodotto è adatto a quelle donne che non sono ancora avvezze ad avere il capello colorato con la classica tinta permanente e non vogliono correre il rischio di:

  • Cambiare colore.
  • Sbagliare tonalità.
  • Pentirsi del risultato.

Sfruttando questi prodotti (qui trovi le migliori tinte semipermanenti) e i cui risultati vengono eliminati dopo qualche shampoo, si ha l’opportunità di dare libero sfogo alla propria personalità, indossando anche sui capelli ciò che si desidera. Colori pazzi, tonalità neon ma anche un piccolo ritocchino per coprire i primi capelli bianchi, insomma, la tinta semipermamente risponde un po’ alle necessità di tutte. Vediamo meglio come funziona.

tinta semipermanente

Cosa significa tinta semipermanente

Così come dice il nome, la tinta semipermanente è una colorazione diretta che ha il pregio di essere temporanea. I suoi effetti a differenza dei prodotti come le tinte per capelli, non modificano la struttura del capello, al contrario la avvolgono per:

  • Essere attenuati già dopo qualche tempo.
  • Sparire completamente nel corso del mese.

In genere, questi prodotti hanno una texture simile alle maschere per capelli. Questa mousse avvolge la fibra capillare e permette al pigmento contenuto al suo interno di depositarsi sulla parte più esterna della cuticola senza penetrare nella fibra. Il risultato è un colore pieno e glossy che svanisce dopo un paio di shampoo.

Non alternando la struttura della chioma, la tinta semipermanente è un prodotto meno aggressivo rispetto alla classica tintura per capelli:

  • Non rovina le punte.
  • Nérende aridi e secchi i capelli.

Inoltre, essendo un pigmento diretto, l’uso migliore è quello che consiglia di applicarlo subito dopo lo shampoo (qui puoi scegliere quello che fa per te) con capelli bagnati:

  • Tenere in posa da 20 minuti a 2 ore, in base all’effetto che si desidera ottenere.

Più la maschera colorante resta in posa, più intenso sarà il colore finale che si otterrà. Il consiglio è quello di usare la tinta semipermanente quando i capelli bianchi non sono moltissimi, circa il 20% della chioma. Si otterrà un nuovo colore omogeneo e pieno, evitando per un po’ di sottoporsi ad un trattamento colorante più aggressivo.

Inoltre, questi prodotti possono essere utilizzati semplicemente per aggiungere riflessi alla chioma senza particolari trattamenti schiarenti che non fanno altro che rovinare la fibra capillare. Sfoggiare una colorazione semipermanente pazza per seguire gli hair trend di stagione sarà un gioco da ragazzi, basterà usare la tinta semipermanente per avere lo stesso risultato senza alcun danno.

Che cos’è la tinta semipermanente

La tinta semipermanente è l’alternativa alla colorazione permanente detta anche ad ossidazione, quest’ultima per funzionare ha bisogno di un’agente che attivi il pigmento e tinga la chioma. Non si può dire lo stesso della tinta semipermanente che colora direttamente il capello grazie all’alta percentuale di pigmento contenuta all’interno del prodotto.

Questo cosmetico molto particolare è una soluzione valida persino per coprire i primi bianchi oppure per tamponare la ricrescita visibile tra una tinta e l’altra. In alternativa, può essere utilizzato per cambiare radicalmente look senza impegno, ovvero modificare il colore dei capelli senza rovinare la propria chioma.

Le tinte semipermanenti si presentano sotto forma di mousse, spume ma anche maschere coloranti, queste ultime hanno anche l’ulteriore effetto di nutrire la chioma e idratarla al meglio. La tinta semipermanente si deposita sulle cuticole della fibra capillare sublimando il colore e regalando riflessi unici.

La maschera arricchita di pigmento può essere un ottimo trattamento glossy per capelli spenti e privi di luminosità:

  • Regala subito un colore più pieno e vibrante, sublimando la base naturale della chioma.

Come si applica la tinta semipermanente

L’applicazione delle tinte semipermanenti professionali come quelli che trovi qui, sono molto più facili rispetto a quella del prodotto da ossidare. Nello specifico, il prodotto non deve essere miscelato a nient’altro ma può essere applicato direttamente sul capello a prescindere dalla texture sotto la quale si presenta.

Dato che la formulazione è realizzata con pigmenti puri a colorazione diretta quindi pre-ossidati, bisogna lavorare su:

  • Ambiente acido.
  • Capello pulito.

Magari subito dopo lo shampoo al fine di favorire la tenuta del pigmento per un periodo più lungo.

La tinta dovrebbe essere applicata con una certa accortezza proprio per evitare la formazione di macchie. Questo vale anche se sui capelli si vogliono usare prodotti con differenti colorazioni per un effetto per seguire gli hair trend del momento.

Basta distribuire sulle lunghezze la tinta e far si che tutti i capelli siano ben impregnati di prodotto per ottenere un risultato eccezionale. Infine, dopo il periodo di posa, si può tranquillamente sciacquare e vedere subito il risultato.

Quanto dura la tinta semipermanente

La durata della tinta semipermanente dipende molto dalle condizioni della chioma e dall’hair care routine seguita. Nello specifico, i capelli porosi di natura, tendono a mantenere di più il colore, dunque la tinta potrebbe durare dalle 6 alle 12 settimane.

Al contrario, su coloro che hanno capelli spessi e sani, difficilmente il pigmento può resistere così a lungo, tendendo appunto a svanire con il passare del tempo. Anche la frequenza degli shampoo ha un effetto diretto sulla durata della colorazione. Utilizzando tensioattivi delicati e detergendo i capelli con la frequenza di una o due volte a settimana, si può prolungare l’effetto del colore.

Infine, la durata della tinta semipermanente, dipende molto dall’hair care e dai prodotti usati, più sono oleosi e nutrienti, meno sarà la durata della tinta.

Le tinte semipermanenti più richieste

Marchi: Crazy ColorFanolaOsmo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.