Acido mandelico viso: a cosa serve, come si usa e proprietà

Avere una pelle bella e luminosa in pochi e semplici gesti è ora possibile grazie all’acido mandelico. Le principali azioni sono quelle di distendere le rughe e di eliminare le macchie.

L’acido mandelico è un derivato dell’estratto di mandorle amare e costituisce un ottimo nutriente per la pelle:

  • Rispetto all’acido glicolico ha una maggiore capacità di penetrazione ed è molto più efficace.

E’ inoltre applicabile in tutti i periodi dell’anno, estate compresa, perché non è fotosensibile:

  • Anche per questo è stato definito il peeling adatto a tutte le stagioni.

Generalmente viene utilizzato al rientro dalle vacanze estive per idratare la pelle e purificarla donandole un aspetto più fresco e luminoso.

acido mandelico

A cosa serve l’acido mandelico

L’acido mandelico in passato, serviva al trattamento delle infezioni delle vie urinarie grazie alle sue proprietà antibatteriche  o veniva utilizzato come soluzione antibiotica.

E’ solo verso l’inizio degli anni settanta che il suo principio ha trovato impiego nelle fila della cosmesi nella creazione di creme e sieri mirati alla cura di inestetismi della pelle.

Come usare l’acido mandelico

I trattamenti con determinati prodotti cosmetici professionali variano in base al fototipo e in base alle condizioni che presenta la pelle.

  • Con un latte detergente professionale rimuovete prima di tutto, ogni traccia di trucco dal viso.
  • Iniziate applicando il liquido con dei dischetti struccanti, sulla superficie della pelle da trattare, evitando il contorno occhi.
  • Tamponate su tutto il viso e lasciate agire il prodotto per qualche minuto.
  • Lavate quindi il viso con acqua fredda o tiepida ed il vostro peeling sarà terminato.

Dopo un’accurata detersione del viso, applicare con un pennello l’acido mandelico lasciando agire per un massimo di 5 minuti. Risciacquare accuratamente con abbondante acqua fresca.

Proprietà acido mandelico

Ricordate che, grazie alle sue proprietà lenitive, non è necessario applicare ulteriori creme viso o sieri viso dopo averlo steso e applicato.

In tema di beauty routine sentiamo sempre più spesso parlare di acido mandelico applicato sul viso per effettuare un peeling specifico, di cosa si tratta e cos’è.

L’acido mandelico si ricava dalla mandorla amara e viene utilizzato in campo estetico per levigare e migliorare l’aspetto della cute favorendo la produzione di nuove fibre di collagene che attivano una serie di meccanismi rivitalizzanti del derma.

Il trattamento con questa particolare molecola, non essendo un fotosensibilizzante, può praticarsi in ogni mese dell’anno senza alcuna controindicazione.

E’ l’ideale per chi vuole effettuare per la prima volta un peeling direttamente a casa propria.

Agisce solo sulla parte più superficiale dello strato corneo rimuovendo le cellule morte e rendendo la pelle del viso più fresca. La sua azione purificante e antibatterica agisce sui pori e riduce le imperfezioni.

L’utilizzo è vasto e spazia dal campo dermatologico per il trattamento dell’acne al campo medico estetico nell’ambito del peeling chimico.

Dove trovare l’acido mandelico e come utilizzarlo

Nel catalogo ebrand ci sono i migliori prodotti cosmetici professionali sotto forma di crema viso con acido mandelico o siero: il più utilizzato è il siero perchè, rispetto alla crema, ha un’alta concentrazione di principio attivo.

Il peeling con questo prodotto permette di eliminare le cellule morte e le impurità favorendo il processo di rigenerazione, vediamo come procedere.

  • Iniziate applicando il liquido sulla superficie della pelle da trattare avendo cura di evitare il contorno occhi.
  • Tamponate  il viso e lasciate agire il prodotto per qualche minuto.
  • Rimuovete  con acqua fredda o tiepida.

Dopo aver eseguito il trattamento non è necessario applicare altre creme, in quanto questo acido ha già notevoli proprietà lenitive.

Potete ripetere il trattamento ogni 15 giorni o con cadenza mensile per ottenere dei risultati costanti e visibili nel tempo.

Controindicazioni acido mandelico

Gli effetti collaterali dati dall’utilizzo sono minimi e comunque di molto inferiori rispetto ad altri peeling chimici: l’utilizzo può provocare un leggero prurito o rossore che scompare dopo pochi istanti dal trattamento.

Questo tipo di trattamento può essere ripetuto un paio di volte al mese comodamente a casa vostra senza dovervi recare in un centro estetico specializzato.

Prodotti Ebrand che hanno l’acido mandelico

  1. Esfoliante enzimatico acido mandelico e bromelina
  2. Crema viso illuminante acido mandelico
  3. Protocollo trattamento viso esfoliante schiarente acido mandelico
  4. Acido mandelico in soluzione concentrata 30%