Depilazione inguine: come fare una ceretta perfetta

Avere l’inguine liscio e levigato, rappresenta un’esigenza sentita soprattutto in prossimità del periodo estivo e, conseguentemente una depilazione inguine perfetta per la prova bikini.

Ma quale metodo utilizzare per la depilazione inguine, questa zona così delicata del corpo?

  • Il rasoio e l’epilatore elettrico sono entrambi aggressivi.
  • In particolare l’epilatore elettrico può provocare peli incarniti.

Sconsigliata è anche la crema depilatoria, visto che il PH elevato può risultare aggressivo per le parti intime, provocando così arrossamenti ed irritazioni con conseguenti bruciori e fastidi.

Rimane per la depilazione inguine come metodo migliore la ceretta senza strisce:

  1. Cera a caldo
  2. a freddo o meglio ancora la pasta di zucchero
  3. la ceretta araba
  4. la ceretta brasiliana
  5. La ceretta black wax che è pratica e indolore.

E’ sicuramente un metodo doloroso, ma anche il più efficace e duraturo (almeno tre settimane) e meno invasivo.

Vediamo ora quali sono le modalità di epilazione all’inguine, i vantaggi e gli svantaggi ed i consigli per un risultato e perfetto.

Modalità di depilazione inguine

  • Inguine classico: è il minimo indispensabile in termini di depilazione inguine, la più semplice e tradizionale. Consiste nello strappare solo i peli che escono dalle mutandine.
  • Inguine all’Americana: epilazione molto sgambata, comprensiva delle grandi labbra. Rimane solo una strisciolina sottile di forma rettangolare. Come è possibile immaginare, è abbastanza dolorosa.
  • Inguine alla Brasiliana: insieme all’inguine all’americana, è la ceretta più diffusa e richiesta. Si procede come la ceretta all’americana, solo che invece di una strisciolina rimane un triangolino.
  • Inguine personalizzato: si tratta di una nuova moda, anche questa si tratta una epilazione all’Americana, ma invece di una strisciolina è possibile fare dei disegni, come un cuore, un fiore ecc.
  • Inguine con epilazione totale (detto anche Bikini Hollywood): metodo meno richiesto perché sicuramente il più doloroso.

Vantaggi della ceretta

  1. Igiene: Non avere peli permette di disinfettarsi e curarsi meglio, importante soprattutto nel periodo del ciclo.
  2. Estetica: Molti uomini preferisco questa depilazione, anche se non è scontato, meglio chiedere!
  3. Comodità: in caso di un bichini sgambato, short estremamente corti o di un pantalone bianco un po’ trasparente, non c’è nulla da preoccuparsi.

Svantaggi della ceretta

  1. Dolore: anche se la pasta di zucchero e la cera depilatoria brasiliana sono sicuramente più delicate ed indicate, un po’ di dolore è comunque inevitabile.
  2. Pericolo infezioni: questo tipo di epilazione, soprattutto se non ben fatta o se effettuata in un ambiente non curato, può causare diverse infezioni come follicoli, peli incarniti e cisti. E’ possibile anche l’insorgere dei virus cutanei dovuti ai microtraumi post ceretta.

Per questo, in questa zona delicata del corpo è sconsigliato il “fai da te”, ma è sempre meglio affidarsi ad estetiste esperte.

Consigli per una depilazione efficace:

  • Per evitare la comparsa si peli incarniti, fare regolarmente, o almeno il giorno prima della ceretta, uno scrub all’inguine. In alternativa è possibile utilizzare il guanto di crine o, meglio ancora, una lozione esfoliante.
  • Tenere la zona idratata con una crema specifica.
  • Il giorno dell’epilazione, accorcia un po’ i peli con delle forbici se troppo lunghi, perché la peluria troppo lunga può compromettere la riuscita dello strappo.
  • Se possibile disinfettare prima e dopo l’epilazione per evitare infezioni.
  • Dopo la ceretta utilizzare una crema lenitiva.
  • Nei primi giorni successivi alla ceretta, usare della biancheria intima di cotone non sintetico, ad esempio un perizoma non troppo stretto ed in fibra naturale.
  • Il momento migliore per l’epilazione all’inguine è subito dopo il ciclo. Se in quella zona la pelle risulta essere particolarmente delicata, meglio fare due cerette. Una appena finito il ciclo ed una di ritocco dopo 15 giorni.