Come riscaldare la cera depilatoria

Fare la ceretta non è mai stato così semplice, sul mercato si sono moltiplicati i prodotti per riuscire a ottenere un risultato professionale anche in casa. Al punto che anche le estetiste professioniste utilizzano ormai gli ordinari prodotti presenti in commercio persino all’interno dei negozi grazie all’alta qualità degli stessi.

Per fare la cera depilatoria servono pochi strumenti, in primis le resine e la cera, generalmente si tratta di un mix che si trova già pronto in commercio e si può scaldare per procedere poi alla depilazione.

Serve poi lo scaldacera, indispensabile per sciogliere la ceretta solida e procedere poi a stenderla sulla parte dove p necessario eliminare i peli. Anche senza scalda cera è possibile eseguire una ceretta impeccabile, basta ingegnarsi un pò.

Vediamo un paio di segreti che consentono di realizzare una ceretta fatta in casa in pochi step anche senza la strumentazione necessaria.

Come riscaldare la cera depilatoria

Come scaldare la cera in barattolo

La cera barattolo è sicuramente quella più diffusa, sia per l’ottimo rapporto qualità prezzo ma anche per la comodità. Un barattolo può anche durare un anno se non si ha una quantità di peli eccessiva, basterà utilizzarne il giusto per avere la pelle liscia e vellutata in ogni momento.

Lo scalda cera è lo strumento più intuitivo per riuscire a utilizzare al meglio la cera all’interno del barattolo ma in sua assenza è possibile depilarsi lo stesso. In primis, si può trasferire la cera in un contenitore adatto al microonde, addirittura in commercio si possono trovare cere che si scaldano specificamente all’interno del fornetto.

Il motivo è molto chiaro, il microonde non sporca ed è velocissimo, meglio di un classico scalda cera. Chi non vuole utilizzare questo metodo può in alternativa procedere a sciogliere il prodotto a bagnomaria. Anche questo procedimento è davvero semplice, non si dovrà fare altro che inserire la cera in barattolo all’interno di un contenitore pieno d’acqua di dimensioni più grandi.

Accendere il fornello, non al massimo ma affinché l’acqua possa raggiungere la temperatura di ebollizione in pochi minuti. Infine, attendere che la cera si scaldi per procedere poi all’utilizzarla. I più pratici riescono a scaldare la cera in barattolo direttamente sul fornello, questo perché alcuni prodotti hanno un padellino apposito che consente di eseguire questa operazione in poco tempo.

In commercio quindi è possibile trovare cere specifiche per chi desidera farsi la ceretta in casa anche se non possiede lo scalda cera.

Come riscaldare la cera roll-on senza scalda cera

Anche la cera roll on è uno degli strumenti più usati sia dai professionisti che in casa per l’epilazione. Nello specifico, questo strumento, consente di depilare la zona bikini e zone grandi come gambe e braccia in tempi ristretti.

Il motivo è semplicissimo, non serve avere una spatola per distribuire il prodotto, sarà lo scalda cera stesso grazie alla parte tondeggiante anteriore a distribuire la cera lungo le zone da trattare.

In questo modo, oltre ad esserci un risparmio economico c’è anche un risparmio di tempo, poiché la ceretta all’interno del rullo è subito pronto, il tempo che si scaldi ed è possibile eliminare i peli superflui staccando la presa dello scalda cera.

Al contrario, la versione in barattolo tende a raffreddarsi più velocemente e questo comporta la necessità di lasciare lo scalda cera accesso oppure la fiamma bassa così da terminare il processo. Senza scalda cera è possibile fare la ceretta roll on?

La risposta in questo caso, non può che essere positiva, si può inserire il rullo all’interno di un pentolino di dimensioni maggiori dell’accessorio e poi procedere all’eliminazione dei peli.

In ogni caso, in commercio ci sono dei prodotti specifici che consentono di fare a meno dello scalda cerca in ogni situazione e a prescindere dal tipo di ceretta utilizzato, così da ottenere risultati eccezionali in pochissimo tempo.

Come riscaldare il rullo di cera

Per quanto riguarda il rullo di cera, questo è uno strumento molto amato da chi ha poco tempo da dedicare alla ceretta ma vuole avere gambe e braccia lisce come il velluto.

Questo strumento infatti viene consigliato per le zone più ampie e non per il viso, dove difficilmente si può essere precisi con questo strumento che già dalle dimensioni rende tutto più difficile.

Anche l’inguine è una zona che si sconsiglia di depilare con il rullo, è preferibile terminare il lavoro solo nelle zone più grandi dove si può andare tranquilli con questo strumento e senza spatole.

In ogni caso, esistono rulli che possono essere scaldati al microonde, in soli 5 minuti riescono a sciogliere la cera presente all’interno del rullo e garantiscono un risultato impeccabile per tutta la depilazione.

Altrimenti, il metodo a bagnomaria è quello più immediato e apprezzato da chi non ha in casa gli accessori necessari per portare a termine il lavoro.

Come scaldare la cera brasiliana senza scalda cera

La ceretta brasiliana è la versione che la gran parte dei clienti preferiscono grazie alla delicatezza delle resine che difficilmente arrossano la parte. Questa inoltre può essere strappata senza l’uso di carta o strisce in tessuto, si raffredda in pochi secondi e strappa via i peli alla radice senza alcuna difficoltà.

In genere, la cera depilatoria brasiliana si scalda con l’apposito dispositivo che consente anche di raggiungere una temperatura stabile e mantenerla per tutto il procedimento.

Chi non lo possiede può inserire le perle d i cera all’interno di un barattolo in silicone o in vetro e inserirlo al microonde senza alcuna difficoltà. Inoltre, non ci vuole molto a scaldare la cera all’interno dell’apposito pentolino, così da avere poter abbassare la fiamma al minimo e procedere così a portare a termine l’intera depilazione senza necessità di scaldare più volte il prodotto.

Infine, a bagnomaria all’interno di un pentolino più grande, così da sciogliere le perle o i quadretti di cera e procedere alla depilazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.