Quanto tempo ci vuole per far sciogliere la cera?

Ottenere una depilazione perfetta fai da te è uno dei molteplici obiettivi che uomini e donne che da sempre prestano attenzione alla salute del corpo, intendono raggiungere quanto più rapidamente possibile.

Per farcela, è di cruciale importanza avere una panoramica chiara circa le tempistiche per scaldare la cera.

Una depilazione fai da te, per essere svolta a regola d’arte, necessita di alcuni accorgimenti.

La scelta del giusto scaldacera a rullo

Noto come roll on, lo scaldacera è un attrezzo maneggevole, caratterizzato da dimensioni ridotte.

La cera rullo va inserita nello scaldacera ricorrendo ad apposite ricariche, semplici da utilizzare.

In qualità di utente, è sempre bene fare attenzione ai dosaggi di prodotto: il rullo, in tal senso, si dimostra estremamente utile, perché fa in modo che non vi siano rischi di colatura.

Optare per il giusto manipolo scaldacera è di fondamentale importanza, perché vuol dire riuscire a portare a termine la depilazione fai da te in tempi ottimali e in maniera perfetta.

Come funziona lo scaldacera

Lo scaldacera, prima di tutto, non è altro che un supporto, dotato di apposita spina. Occorre attaccarlo a una presa di corrente.

Dopodiché è possibile inserire l’apposito rullo pieno di cera. Questo va necessariamente scaldato e, una volta raggiunta la temperatura ideale, andrà utilizzato meticolosamente:

  • La cera depilatoria, infatti, va applicata con cura sulle zone che si intende depilare tramite il rullo.

Una volta raggiunta la temperatura ideale, ci si serve delle apposite strisce per la rimozione della cera.

Utilizzare i migliori prodotti depilazione professionale come uno strumento di questo calibro, diventa cosa fattibile anche standosene comodamente a casa. Zero problemi in tal senso.

Quanto tempo ci vuole per scaldare la cera

Coloro che aspirano a una depilazione fai da te, svolta in maniera impeccabile, sono soliti chiedersi quanto tempo occorra, grosso modo, per scaldare la cera.

Dare una risposta secca al suddetto quesito è cosa piuttosto ardua. Prima di tutto, è opportuno mettere in evidenza come numerosi scaldacera a rullo, altamente professionali, dispongono di un apposito timer in grado di avvisare il diretto interessato quando la cera si è riscaldata e, di fatto, risulta pronta per essere utilizzata sulle zone da depilare.

Come per la cera brasiliana e la black wax, di norma, comunque, occorre attendere un lasso di tempo compreso tra i 15 e i 20 minuti, affinché la cera contenuta all’interno dell’apposito contenitore si scaldi a sufficienza.

Solo allora, infatti, essendo calda, sarà possibile passarla con delicatezza sulla pelle.

In ogni caso, la temperatura esterna gioca un ruolo di cruciale importanza anche nell’ottica del processo di riscaldamento:

  • Se le temperature sono quelle tipicamente estive, le tempistiche non sono più quelle indicate.

Dopo un quarto d’ora la cera diventerebbe liquida. In questa casistica, 10 minuti bastano e avanzano.

All’esatto opposto, a fronte di temperature più rigide, come quelle tipicamente invernali, sarà opportuno attendere una trentina di minuti circa, affinché la cera si scaldi a sufficienza.

Solo allora la fluidità sarà ai massimi livelli e stenderla sarà cosa immediata.

Vantaggi del ricorso a uno scaldacera

Dopo aver segnalato le necessarie informazioni circa i tempi necessari a far sciogliere la cera, a nostro giudizio, diventa essenziale sottolineare i vantaggi di un trattamento fai da te.

Tralasciando la componente relativa al risparmio economico, con la ceretta fai da te non ci si scotta, non si avvertono dolori e non si sprecano quantitativi di prodotto.

In termini di pratica, il livello di igiene è ai massimi livelli, al punto che non occorre ricorrere all’uso di utensili come ad esempio le spatole.

Infine, la temperatura resta la stessa nel corso delle operazioni di depilazione. Il top per un comfort ai massimi livelli.

Ceretta fai da te: ecco gli step da effettuare

Per effettuare una depilazione fai da te, i passaggi da seguire sono semplicissimi: in primo luogo, è bene inserire una cartuccia di cera all’interno dello scaldacera.

In linea di massima, è possibile ricorrere a una nuova cartuccia o in alternativa servirsi di una cartuccia già utilizzata in precedenza, nella circostanza in cui fosse rimasto un certo quantitativo di prodotto.

Il passaggio successivo verte sul collegamento dello scaldacera alla ricarica.

Come si è già avuto modo di precisare, i tempi medi per far sciogliere la cera si attestano attorno al quarto d’ora o alla ventina di minuti.

Il termostato, in ogni caso, rilascia l’avviso. A quel punto si è pronti con l’utilizzo dello scaldacera che va applicato sulla zona che si intende depilare.

La cera deve colare nelle giuste dosi di prodotto e non occorre esercitare alcuna pressione.

Lo step conclusivo verte attorno all’applicazione di un’apposita striscia depilatoria sopra la cera.

L’adesione deve essere ottimale. Infine, è la volta di strappare la striscia con decisione, procedendo nella versione opposta a quella dei peli.

A strappo ultimato, è bene servirsi dell’acqua per rimuovere ulteriori residui di peli e di una crema post depilazione per una pelle morbida.

Nell’eventualità di comparsa di un certo rossore, è opportuno alleviarlo tramite una crema lenitiva.

Manutenzione dello scaldacera a rullo

In termini di manutenzione, lo scaldacera non presenta particolari ostacoli per chi se ne serve per la depilazione fai da te.

Occorre, però, rimuovere con cura i residui di cera, a seguito della disconnessione dello strumento dalla corrente.

Così facendo, infatti, ci si può muovere nella più assoluta tranquillità: a livello di conservazione, l’importante è riporre lo scaldacera in un luogo pulito e asciutto.

In tal senso, l’armadio o la scatola di cartone vanno più che bene.

Conclusioni

Con il giusto scaldacera a rullo, farsi la depilazione non  sarà di certo un ostacolo insormontabile da superare. Provare per credere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *