Home / Bellezza Estetica / Acido glicolico: proprietà e controindicazioni

Acido glicolico: proprietà e controindicazioni

La cura e il benessere della pelle sono diventate le basi per una corretta beauty routine, la premessa perfetta per un maquillage impeccabile.

A questo proposito, un elemento che viene utilizzato sempre più spesso nei centri estetici e del quale se ne parla in maniera entusiasta è l’acido glicolico.

Acido glicolico: proprietà e controindicazioni

A cosa serve l’acido glicolico

Il siero acido glicolico è un acido che appartiene alla famiglia degli alfa-idrossiacidi, viene estratto dalla canna da zucchero, è quasi sempre di derivazione naturale ed ha un’azione esfoliante.

Il suo utilizzo in campo estetico ha preso sempre più spazio perché è un valido alleato al rinnovamento delle pelli, che esse siano mature o ancora giovani.

Proprietà dell’acido glicolico

L’acido glicolico rende la pelle più luminosa e levigata grazie alla sua azione riequilibrante che aiuta a combattere le imperfezioni.

Penetrando facilmente nella pelle, esso agisce sullo strato superficiale rimuovendone le cellule morte e favorendo così la produzione di collagene ed il rinnovamento cellulare.

È un acido adatto a tutti i tipi di pelle, tranne a quelle molto sensibili poiché avendo ph 1 è molto contrastante con esse.

Come si usa l’acido glicolico

L’acido glicolico si utilizza come peeling chimico senza particelle meccaniche abrasive.

Per un utilizzo corretto è bene recarsi da un dermatologo specializzato perché essendo una sostanza aggressiva utilizzata ad alte percentuali, non è possibile utilizzarla da soli.

Il peeling effettua un’esfoliazione profonda e solitamente è impiegato nel trattamento dei segni dell’età, di:

  • Cicatrici.
  • Macchie.
  • Acne.

In casi molto evidenti e difficili da correggere con trattamenti quotidiani a casa.

A cosa serve l’acido glicolico

L’acido glicolico viene impiegato sia in estetica che in dermatologia per combattere segni del tempo e altro. Anche macchie e discromie cutanee riportando alla luce una pelle nuova morbida, sana e luminosa, sostituendola a quella morta presente in superficie.

Questa tipologia di prodotto viene utilizzata anche in ambito domestico con una concentrazione minore rispetto a quella utilizzata da medici specializzati.

Si tratta infatti di creme, sieri e lozioni che contengono una percentuale di concentrazione massima del 3,5%:

  • In questo caso si può utilizzare in maniera autonoma.

Al contrario, il dermatologo, può utilizzare una concentrazione che varia fino al 70% a seconda dell’imperfezione da eliminare, agendo maggiormente in profondità ed eliminando totalmente lo strato superficiale della pelle.

Gli eventuali effetti collaterali dovuti al trattamento all’acido glicolico sono unicamente riconducibili ad un rossore temporaneo ( e passeggero ) nella zona trattata che tende a scomparire nel giro di qualche ora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *