Home / Bellezza Estetica / Extension ciglia, danni e controindicazioni

Extension ciglia, danni e controindicazioni

Qualche anno fa c’è stato il boom delle extension dei capelli, che oggi ormai è una tecnica collaudata e parecchio utilizzata dagli esperti di acconciature (a richiederla sono soprattutto i più giovani). Ora è la volta delle extension ciglia, che permettono di mostrare un viso sempre curato anche senza make-up.

Succede spesso sia agli uomini che alle donne di non avere peli abbastanza folti sulle ciglia. Questo rappresenta un problema soprattutto per le donne che desiderano mettere in risalto uno dei loro punti forti, cioè gli occhi.

  • Esistono in commercio mascara e cosmetici volumizzanti per rinfoltire le ciglia.
  • Quando il loro effetto non è quello sperato, è preferibile comprare prodotti di qualità per le extension ciglia e risolvere definitivamente il problema.
  • Prima però di sottoporsi ad un trattamento di questo tipo, è utile informarsi sulla presenza di eventuali danni e controindicazioni.

Extension ciglia: possono causare danni alle ciglia

La prima accortezza da seguire per evitare che il trattamento di extension ciglia possa provocare danni alle ciglia è quella di affidarsi a professionisti esperti e capaci. Il prezzo per l’applicazione delle extension ciglia non è alto, però molte persone preferiscono ottenere un risparmio a scapito della qualità anche nel settore estetico.

Ma questo comportamento può seriamente compromettere il risultato di un trattamento così delicato e complesso come l’extension ciglia. Se ci si affida ad una mano esperta:

  • Il trattamento risulterà estremamente piacevole dall’inizio fino alla fine (la durata media è di un’ora e mezza).
  • Non si avvertirà alcun fastidio e tanto meno dolore alle zone trattate.
  • Le ciglia non si rovinano neppure dopo trattamenti ripetuti in quanto la fibra viene applicata sulla parte del pelo cheratinizzata e quindi non interrompe la sua crescita.
  • Come invece succede quando si applicano ciglia finte a ciuffetti per aumentare il volume.
  • In questo caso la colla va a depositarsi sul follicolo pilifero impedendo a questo di continuare a crescere regolarmente.

Extension ciglia: controindicazioni

Prima di procedere al trattamento di allungamento o infoltimento il consulente effettua un’analisi delle ciglia naturali. Se queste sono particolarmente deboli e provate, sarebbe meglio evitare di sottoporle ad ulteriore stress. Altra eventuale controindicazione riguarda la colla per le ciglia utilizzata per il trattamento, che andrebbe “testata” almeno 48 ore prima per capire se vi sono eventuali reazioni allergiche nel soggetto sottoposto ad extension. Per evitare danni anche irreparabili alle ciglia un serio professionista dovrebbe optare per colle non aggressive e non contenenti sostanze chimiche e per materiali il più possibile “naturali” come seta e visone.

Extension ciglia: i comportamenti da evitare

  • Per non compromettere il risultato ottenuto (in genere il trattamento di extension ciglia ha la durata massima di tre settimane), è importante non bagnare le ciglia nelle 24-48 ore successive al trattamento.
  • Evitare di strofinarsi gli occhi. In particolare, fare attenzione in caso di bagno al mare o in piscina.
  • Per far sì che le ciglia naturali ricrescano sane e forti anche dopo l’extension bisogna curare l’alimentazione.
  • Eliminare i piega ciglia.
  • Pulire quotidianamente la zona delle palpebre per eliminare residui di trucco.
  • Se invece si verifica una caduta delle ciglia naturali senza ricrescita è consigliabile chiedere il consulto di un medico.
  • Poiché potrebbe essere la spia di un problema di salute anche grave come una disfunzione delle ghiandole surrenali o dell’ipofisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *