Siamo insieme su SKY

Bio tatuaggio henné sopracciglia: cos’è e quanto dura

Che cos’è il bio tatuaggio henné sopracciglia?

Il bio tatuaggio henné sopracciglia è una tintura naturale che, oltre a tingere le sopracciglia, colora leggermente la pelle.

Ragion per cui, nonostante la semplicità di applicazione dei prodotti in commercio (scopri qui tutti i prodotti professionali), come ad esempio l’apposito kit di pennelli magnetici e base metallica per henné, conviene sempre rivolgersi al supporto di un’estetista qualificata in modo da valorizzare al meglio il proprio viso.

La forma delle sopracciglia e la scelta del colore è di fondamentale importanza, visto che in genere l’henné sopracciglia appare un pò più chiaro. La tintura, di conseguenza, va modulata con la massima accuratezza.

Bio tatuaggio henné sopracciglia

A chi è indicato il bio tatuaggio sopracciglia

Specie negli ultimi anni, la colorazione delle sopracciglia all’henné ha goduto di un certo livello di popolarità nel ramo dello styling high professional, visto che sempre più clienti lo richiedono, apprezzandone la sua componente naturale e il fatto che non sia invasivo.

Target di riferimento del suddetto trattamento è costituito da chi ha peli radi, particolarmente chiari. Con l’henné li si ravviva, lucidandoli al meglio. Alle sopracciglia, infatti, viene conferita maggiore personalità con un’ampia gamma di scelte che va dal nero al biondo cenere.

Rientrano nel target anche coloro per cui è difficile poter sfoggiare e avere sopracciglia perfette, ben definite e riempite: grazie all’henné si può contare quanto meno su una forma di base da seguire.

Infine, il bio tatuaggio è indicato anche a chi opta per un trucco permanente che, però, ne risente in termini di lucentezza: con il trattamento seguente, non solo il colore delle sopracciglia brilla maggiormente, ma l’aspetto del volto appare più fresco.

Le origini del bio tatuaggio henné

Nota anche come Lawsonia inermis, l’henné è una pianta di origine botanica, descritta per la prima vola dal botanico inglese John Lawson, da cui deriva il nome: la presenza dell’aggettivo inermis è dovuta all’assenza di spine nella pianta.

Le origini dell’henné per sopracciglia risultano strettamente connesse all’Africa e al Medio Oriente: lo scopo primario è da sempre lo stesso, vale a dire garantire uno sguardo profondo, intensificando il colore delle sopracciglia mediante il ricorso a una tecnica naturale, volta a rendere più affascinanti gli occhi.

Nei matrimoni, nei rituali, nelle cerimonie e nelle occasioni importanti, l’henné veniva utilizzata a mo’ di decorazione del corpo. Le proprietà antisettiche rendono la pianta molto apprezzata per contrastare con successo eventuali infiammazioni. Tuttavia, nel Vecchio Continente, l’henné viene impiegata nella maggior parte dei casi come tintura dei capelli.

Come funziona il bio tatuaggio henné

Sulla stessa falsariga di ciò che avviene per l’henné dei capelli, la polvere impiegata per il bio tatuaggio, dopo essersi depositata sulle sopracciglia, le colora con sfumature davvero belle a vedersi.

L’opzione migliore in assoluto consiste nel procedere allo scioglimento della polvere in acqua bollente: il composto che viene fuori va mescolato con cura sino all’ottenimento di una crema da applicare delicatamente sulle sopracciglia. Il tempo di posa di ogni prodotto è indicato sulla confezione del prodotto: ovviamente, occorre rispettare le indicazioni.

Nonostante si tratti di un bio tatuaggio a tutti gli effetti, l’henné alle sopracciglia non può essere etichettato come tatuaggio permanente, anche se è bene evidenziare che la sua durata può variare da poco meno di:

  • 2 settimane a poco più di 1 mese.

Come si può facilmente immaginare, la skincare può incidere in maniera più o meno marcata sulla durata delle sopracciglia con henné.

Va evitata l’applicazione di creme viso sull’area interessata. Mai effettuare in modo diretto sulla zona in oggetto scrub o maschere.

La resa finale del colore potrebbe risentirne, sbiadendo prima del previsto. Analogamente, in termini di resistenza al sole, la resa del bio tatuaggio henné sopracciglia non è propriamente il massimo. Stesso effetto in riferimento agli schizzi di acqua di mare.

Non è un caso se fra i suggerimenti più gettonati inerenti al miglioramento della resa dell’henné per sopracciglia figuri quello di non bagnare il volto per la prima giornata. Idem in rapporto all’esfoliazione. L’applicazione di oli naturali di oliva, mandorle e jojoba, infine, viene giudicata positivamente per la lucidatura di cui godono poi le sopracciglia.

Essendo un prodotto che lascia poco margine di errore, contattare un professionista del settore è necessario: solo mani ferme ed esperte possono garantire i risultati auspicati.

Quanto costa il bio tatuaggio henné

Il costo del bio tatuaggio henné sopracciglia è decisamente sostenibile: in media, non si discosta più di tanto dai vari trattamenti di trucco semipermanenti. Rivolgendosi a un professionista del settore, l’esborso complessivo va:

  • Da 20 a 50 euro.

Quanto dura una sessione di trattamento

In termini di tempistiche, una sessione di trattamento per effettuare l’henné sopracciglia presso l’estetista di fiducia dura tra 20 minuti a un’ora abbondante.

Non vi è cadenza fissa in un trattamento come quello in questione: conviene, tuttavia, ripeterlo nel momento in cui il colore tende ad attenuarsi, in modo che non svanisca poi del tutto.

Vantaggi e svantaggi a confronto

Nel caso dell’henné sopracciglia, la tecnica di colorazione comporta molti benefici e solo pochi svantaggi. Tra i pro vi è il fatto che la tinta è al 100% naturale. Poi, va considerato che i risultati sono ottimale anche in caso di pelli sensibili.

Inoltre, a fronte di peli bianchi o di aree poco folte, l’henné sopracciglia svolge un lavoro più che egregio, andando a colorare appena appena la pelle sottostante. Il tutto all’insegna della sicurezza più assoluto. Optare, di fatto, per l’henné si dimostra la soluzione più pratica in assoluto, nel momento in cui è necessario prendersi cura delle proprie sopracciglia.

Anche se non si può parlare di svantaggio vero e proprio, è opportuno ribadire che il bio tatuaggio non è affatto permanente. Ragion per cui va sempre ripetuto, sulla base di tempistiche soggettive: la tinta, infatti, può essere intensificata nel corso del tempo. Il tutto anche a casa e senza correre alcuna sorta di rischio.

Se messa a confronto con la tradizionale tinta per sopracciglia, il bio tatuaggio si contraddistingue per meno rischi per gli occhi. L’assenza di agenti chimici nella colorazione è un valore aggiunto a tutti gli effetti. Procedere poi con il classico test di tolleranza si dimostra saggia decisione, perché l’area coinvolta è fra le più delicate in assoluto.

In termini di durata, però, bisogna evidenziare come la tintura si lasci prediligere. In rapporto al microblading, basti sapere che si tratta infatti, di un tatuaggio semi-permanente per sopracciglia.

Solo i professionisti del settore possono eseguirlo. Il colore, infatti, non viene applicato solo superficialmente ma viene portato a termine l’inserimento dei pigmenti direttamente sotto pelle.

Grazie a sopracciglia più belle e definite, cambiar look con classe e stile diventa di norma. Merito del bio tatuaggio henné, soluzione naturale che nulla ha a che vedere con i tatuaggi permanenti o con ii microblanding.

Prodotti per l’applicazione dell’henné per sopracciglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.