Olio di Neem: cos’è, a cosa serve e proprietà

Potente antibatterico, l’Olio di Neem è un rimedio naturale tradizionalmente utilizzato in ayurvedica per le sue proprietà repellenti.

In Occidente è noto per la capacità di prendersi cura con dolcezza della pelle acneica, affetta da psoriasi ma anche per donare lucentezza e forza a unghie e capelli.

Cos’è l’Olio di Neem

L’olio di Neem è un olio vegetale prodotto dalla spremitura e pressatura dei semi dell’Azadirachta Indica. Un albero sacro tropicale che può sopravvivere fino a 200 anni anche nei terreni più difficili e poveri, resistendo con tenacia all’attacco dei parassiti ma anche alla siccità.

Le popolazioni antiche lo consideravano come una vera e propria farmacia del villaggio tanto che il suo nome in Hindi vuol dire sia “albero dalle mille virtù” che “albero dei miracoli”.

È sempre stata una pianta molto apprezzata: Gandhi amava organizzare incontri di preghiera nell’ashram di Sabarmati sotto un albero di Neem ma anche cibarsi del chutney ricavato dalle sue foglie.

A maggio si riempie di piccoli fiori viola dalla caratteristica forma a stella che lasceranno in seguito il posto ai tipici frutti gialli.

Nonostante le condizioni avverse, ogni pianta può produrre all’incirca:

  • 50 chili di frutti.
  • 30 chili di semi.

Ed è proprio da questi preziosi scrigni che viene ricavato l’olio, un prodotto la cui composizione è generalmente influenzata dalle condizioni ambientali e dal metodo produttivo.

Caratteristiche olio di Neem

L’Olio di Neem, qui puoi trovare un prodotto cosmetico dedicato, è dotato di un odore forte e persistente che ricorda quello delle arachidi e dell’aglio, una caratteristica che lo rende particolarmente sgradito ai parassiti.

Il colore è marrone o rossastro, la consistenza pastosa e a temperatura ambiente solidifica.

Questa caratteristica non ne altera le principali qualità organolettiche inoltre, per riportarlo allo stato originale, è sufficiente metterlo sotto un getto di acqua calda.

L’Olio di Neem più pregiato è quello ottenuto dalla spremitura a freddo perché mantiene inalterate le proprietà organolettiche di questo prodotto così prezioso.

Il Neem contiene più di 100 sostanze dotate di numerose virtù:

  • La più importante è l’azadiractina, un limonoide che conferisce all’olio una spiccata azione repellente ma anche un’elevata idrosolubilità.

Ricco di acidi grassi come l’acido alfa-linoleico, questo prodotto contiene anche elevate quantità di:

  • Trigliceridi.
  • Antiossidanti.
  • Vitamina E.

A cosa serve l’Olio di Neem

L’Olio di Neem inizialmente era utilizzato soprattutto negli orti e nei giardini come efficace repellente 100% naturale, capace di allontanare insetti e parassiti delle piante.

In seguito ne è stata apprezzata l’efficacia nel tenere lontane le zanzare, basta infatti strofinare o spruzzare questo prodotto su cute e vestiti per liberarsi di questi fastidiosi insetti.

Con il trascorrere dei decenni però l’attenzione di studiosi e naturopati si è concentrata sulle numerose virtù di questo prodotto applicate all’ambito della cosmesi.

Se applicato sulla cute arrossata e sensibile, l’Olio di Neem combatte l’infiammazione e riduce il dolore. Questa caratteristica lo rende un alleato perfetto in caso di scottature ed eritemi solari.

Principi attivi olio di Neem

I suoi principi attivi gli conferiscono inoltre delle notevoli proprietà antimicrobiche che si rivelano particolarmente indicate in caso di acne e psoriasi. L’olio disinfetta, lenisce, cura e ripara le lesioni tipiche di questi disturbi cutanei.

Spesso ne viene consigliata l’integrazione nella skincare quotidiana in presenza di pelli grasse e ricche di punti neri in quanto questa sostanza regola la produzione del sebo, purifica e allevia la spiacevole sensazione di prurito che spesso interessa le pelli impure.

Grazie all’alta concentrazione di polisaccaridi, riesce a ridurre i danni provocati alla pelle dagli agenti atmosferici, idrata ed è consigliato a tutti coloro che hanno bisogno di stimolare la produzione di collagene.

L’elevato contenuto in azadiractina lo rende particolarmente efficace in caso di funghi della pelle e delle unghie (onicomicosi).

L’Olio di Neem libera il cuoio capelluto dall’eccesso di sebo ma anche dalla forfora. Utilizzato come ingrediente principale di shampoo o lozioni, deterge, purifica, rinforza i capelli e crea un ambiente inospitale nei confronti di parassiti come i pidocchi.

Questa caratteristica lo rende ideale nel trattamento della pediculosi nei bambini. Alcuni studi in laboratorio hanno dimostrato che questo olio contribuisce a frenare la caduta dei capelli e a rimarginare le lesioni causate dall’Herpes Simplex.

Le proprietà dell’Olio di Neem

Idrata

Gli Acidi grassi essenziali e la vitamina E presenti nell’Olio di Neem agevolano la penetrazione in profondità del prodotto e la rigenerazione delle piccole fessure causate dalla perdita di acqua da parte della pelle.

Utilizzato regolarmente, ripristina lo strato protettivo superficiale della cute e contribuisce a sigillare l’acqua all’interno delle cellule. L’incarnato del viso appare quindi più disteso e luminoso, quasi rimpolpato.

Rigenera

L’olio di Neem è utilizzato da secoli per la guarigione di piccole ferite e abrasioni perché stimola le difese immunitarie e accelera il processo di guarigione.

Lenisce la pelle infiammata

L’Olio di Neem inibisce la produzione di istamine e di altre sostanze che provocano gonfiore e dolore in caso di eruzioni cutanee, psoriasi ed eczemi di varia natura.

Previene le dermatosi, elimina i batteri che causano l’acne, restringe i pori e uniforma il tono della pelle.

La nimbidina, uno dei principi attivi di questo olio, è un eccellente antinfiammatorio particolarmente indicato in presenza di dermatiti ed efficace nel lenire il dolore causato dalle infiammazioni dell’epidermide.

Le note proprietà antisettiche lo rendono un ottimo coadiuvante nel trattamento di infezioni di varia natura.

Riduce l’iperpigmentazione

Se la melanina è prodotta in quantità eccessive, la pelle è sottoposta a un iperpigmentazione che prende il nome di melasma.

L’Olio di Neem riduce la produzione della melanina e contrasta la comparsa delle macchie cutanee.

Previene l’invecchiamento

L’olio di Neem contiene carotenoidi che proteggono la pelle dai radicali liberi che causano l’invecchiamento, stimola la produzione di collagene, riduce le rughe e le linee sottili sul viso.

Protegge la pelle

Gli antiossidanti presenti nell’olio di Neem aiutano a proteggere la pelle dai danni causati dai raggi UV e a neutralizzare i radicali liberi.

Promuove la crescita dei capelli e previene la calvizie

Le proprietà rigenerative dell’olio stimolano i follicoli piliferi e la crescita dei capelli.

Applicato regolarmente, aiuta a contrastare il diradamento e a prevenire l’alopecia causata da stress, farmaci e inquinamento atmosferico: i capelli quindi saranno più forti, lucidi e voluminosi.

Combatte la forfora

L’azadiractina conferisce al Neem la capacità di eliminare la Malassezia Furfur, il lievito che in alcuni casi può diventare responsabile della comparsa della forfora.

L’olio di Neem fornisce anche sollievo dal prurito e dall’irritazione tipiche di questo inestetismo.

Controindicazioni Olio di Neem

L’olio di Neem è generalmente privo di effetti collaterali e controindicazioni.

In alcuni casi però potrebbe dar luogo a rossori e irritazioni, un problema che può essere evitato diluendo il prodotto con un olio vettore (jojoba o mandorla).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *