Siamo insieme su SKY

Massaggio viso: come si fa, quando farlo e quali sono i benefici

Il massaggio viso è uno dei trattamenti più richiesti presso i centri estetici da uomini e donne di tutte le età.

L’intento di fondo è quello di ridonare al viso la luminosità e lo splendore che sono venuti meno, magari a causa di una giornata lavorativa piuttosto impegnativa o di ritmi piuttosto concitati.

Inoltre, il massaggio viso viene richiesto anche per contrastare i primi segnali dell’invecchiamento che si evincono con la comparsa delle prime rughe.

Massaggio viso

Come si fa un massaggio viso

Le estetiste che si occupano di effettuare questo trattamento sono consapevoli che i dettagli sono imprescindibili. La conoscenza delle tecniche di massaggio è fondamentale. Molte di queste hanno origine dalla tradizione ayurvedica. Va detto comunque che negli ultimi tempi nelle moderne spa si utilizzano varie tecniche di massaggio particolarmente moderne.

La cura dell’atmosfera, poi, è imprescindibile: la musica rilassante è oramai data per scontata praticamente dappertutto. Non possono poi mancare il diffusore e gli oli essenziali. Quelli di arancio dolce e di lavanda, ad esempio, sono tra i più utilizzati in assoluto, perché assicurano il giusto relax alla mente e il necessario benessere al corpo.

Dopo la fase preparatoria, il primo step verte sull’invitare le donne a struccarsi, prima ancora di iniziare il massaggio del viso. Il make-up, infatti, come è noto, ostruisce i pori e rende meno fluida l’azione di sieri, creme idratanti, oli essenziali e lozioni naturali.

In riferimento a come fare un massaggio viso, l’estetista tende a effettuare movimenti di tipo circolare, orizzontale e verticale, partendo dal centro all’esterno del volto, per poi proseguire dal basso verso l’alto.

Per un lavoro svolto in maniera impeccabile, non deve essere dimenticata nessuna zona del viso: il massaggio, quindi, va effettuato anche sull’area del contorno occhi e del collo. Le tempie e gli zigomi, poi, vanno massaggiati utilizzando solo i polpastrelli delle dita ed effettuando movimenti circolari.

Tenendo conto delle esigenze di chi si sottopone al trattamento, l’estetista avrà la facoltà di aumentare la pressione se lo ritenesse necessario.

I prodotti adoperati dalle estetista sono di qualità: lozioni a base di ingredienti al 100% naturali permettono di trattare tutti i tipi di pelle, anche quelle più delicate, con estrema attenzione.

Il latte detergente bio, contraddistinto da un’azione idratante a dir poco unica, il siero viso anti age disponibile nel flacone da 50 ml, le fiale Active Anti-Age, ad esempio sono alcuni dei prodotti di punta, maggiormente degni di nota per quanto riguarda il massaggio viso.

Il massaggio risulta piacevole, perché le dita scorrono con fluidità attorno al viso.

Le estetiste, per un lavoro ottimale, adoperano anche sostanze granulate, ideali per agevolare la rimozione delle cellule morte e delle tossine accumulate. In questo modo, oltre al massaggio al viso, viene effettuata anche un accurato servizio di pulizia viso.

Quando fare un massaggio viso?

Per ottenere benefici concreti, la costanza è importante. Conviene lasciar effettuare un trattamento di tre volte a settimana in modo da non stressare eccessivamente le parti più delicate della pelle del viso.

La durata ideale di un massaggio viso è attorno al quarto d’ora. In riferimento al momento ideale in cui dare il via al trattamento, non c’è periodo migliore delle prime ore del mattino: la pelle, infatti, è più rilassata per via del riposo notturno.

Magari iniziare la propria giornata in questo modo e poi proseguire con la tradizionale routine lavorativa, si dimostra una saggia decisione, perché in termini di umore e di produttività vi sono tutti i presupposti per trarne evidente giovamento.

Se la pelle del viso non è particolarmente delicata, le estetiste sono solite usare anche il rullo di giada. In questo caso, oltre al mattino, lo si può utilizzare anche di sera con l’intento di alleviare le tensioni che si sono accumulate nel corso della giornata.

Benefici di un massaggio viso

Un massaggio viso è in grado di apportare numerosi benefici. La pelle appare più tonica ed elastica, perché migliorano sia il drenaggio dei liquidi sia la circolazione sanguigna, anche per via della stimolazione della formazione di collagene e di elastina. Il risultato finale di un quarto d’ora di trattamento è che il viso appare più sgonfio, perché vengono smaltite le tossine in eccesso.

Le rughe vengono distese e si alleggeriscono le tensioni muscolari che tendono ad accumularsi nel viso, soprattutto quando si è sotto stresso o durante momenti di ansia.

Molto interessante è l’azione esfoliante di un massaggio viso: la pelle appare più liscia e più soda per via della rimozione delle scorie e delle impurità.

Come riattivare il microcircolo del viso

Per riattivare il microcircolo del viso vi sono alcune tecniche, molto utili anche per contrastare in maniera efficiente le rughe che iniziano a fare capolino. Eccone alcune tra le più significative.

La tecnica dello sfioramento è forse la più nota per riattivare il microcircolo del viso: con tre trattamenti settimanali da un quarto d’ora ciascuno, consentono a uomini e a donne di sfoggiare una pelle in salute e morbida come non mai.

Anche l’impastamento è una delle tecniche di massaggio più diffuse in assoluto. L’estetista simula l’atto dell’impastare, apportando benefici considerevoli ai muscoli facciali che dopo solo pochi trattamenti appariranno tonici come mai prima d’ora.

Poi vi è la tecnica della percussione, incentrata sui movimenti delle dita che picchiettano le zone del viso, migliorando la circolazione sanguigna e favorendo la riduzione della tensione muscolare. Altra tecnica di massaggio del viso molto in voga è quella del frizionamento.

In cosa consiste? Nell’effettuare leggeri movimenti circolari, effettuati con il palmo della mano. Si tratta di un’opzione così semplice che è la più consigliata nei trattamenti fai da te. Questi ultimi devono comunque essere ridotti al minimo indispensabile.

Per rendere la pelle del viso più liscia e ricettiva, un’ulteriore tecnica di massaggio messa in pratica è quella del pizzicamento. La pelle del viso viene pizzicata leggermente con l’ausilio del pollice e dell’indice, in modo da ravvivarla e da farla apparire il più lucida possibile.

Infine, l’attivazione di collagene risulta un altro beneficio considerevole apportato da questa modalità di massaggiare il viso.

Denominatore comune delle suddette tecniche è l’attivazione della micro-circolazione cutanea che fa apparire la pelle in ottimo stato, vale a dire bella e luminosa, pronta a ricevere gli oli essenziali, i sieri e le lozioni.

Con un massaggio viso, di fatto, si mantiene la pelle sana e si appare più giovani di quanto gli altri possano credere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.